Un altro passo verso il Referendum abrogativo dell’attuale Legge Elettorale “Porcellum”.

Dopo la raccolta delle firme che ha raggiunto – in soli due mesi e con il consistente contributo del Partito Liberale Italiano – la cifra record di oltre 1milione e 200mila sottoscrizioni (ben oltre le necessarie 500mila), la Corte suprema di Cassazione ha ora ritenuto valide le firme raccolte.

In una nota dell’Ufficio centrale del Referendum della Cassazione si legge che le verifiche si sono fermate quando si è arrivati a poco più della soglia di firme valide chiudendo i lavori di certificazione, pur tenendo un margine più ampio di quello richiesto dalla legge indicato in mezzo milione di firme.

Ora, la valutazione successiva sulla costituzionalità dei quesiti passa alla Corte Costituzionale.

© Rivoluzione Liberale

CONDIVIDI