In questa domenica che segue la giornata di incontri del presidente Monti con le forze politiche per illustrare le misure anticrisi che si appresta a presentare domani al Parlamento, il Partito Liberale Italiano vuole fornire uno contributo attraverso una dichiarazione del suo Presidente del Consiglio Nazionale Enzo Palumbo.

“Piuttosto che aumentare le aliquote IRPEF sugli alti redditi regolarmente dichiarati, che è misura iniqua perché colpisce ancora una volta i contribuenti che già fanno il loro dovere sottoponendosi, più o meno volontariamente, al salasso fiscale delle attuali aliquote, sarebbe proprio questa l’occasione giusta – afferma Palumbo – per introdurre una progressiva (ma non espropriativa) imposta ordinaria sui patrimoni immobiliari e sui beni di lusso, rendendola tuttavia interamente detraibile dall’IRPEF.

Si tratterebbe di una riforma strutturale, mirata a colpire i titolari di consistenti patrimoni non giustificati da adeguate dichiarazioni reddituali mentre – continua il Presidente del Consiglio Nazionale del PLI – alleggerisce il carico fiscale dei contribuenti onesti.

Il gettito fiscale a regime aumenterebbe ma solo in danno degli evasori, ai quali a quel punto converrebbe anche di uscire dall’anonimato fiscale per non correre inutilmente il rischio degli accertamenti, migliorando il livello individuale e sociale di “tax compliance”, che è l’unica via per contrastare efficacemente l’evasione

I liberali (che in Parlamento e nel Paese sostengono lealmente gli sforzi del Governo Monti per fronteggiare l’emergenza economica italiana e per salvare l’Europa) gli chiedono, per quanto possibile, di non colpire i contribuenti onesti – conclude Palumbo – ma gli evasori disonesti.”

© Rivoluzione Liberale

CONDIVIDI

2 COMMENTI

  1. Se siete d’accordo con l’introduzione di un’imposta patrimoniale su modello francese, quindi rigorosamente non espropriativa, anche in virtù dell’incostituzionalità di un’eventuale imposta espropriativa, potreste collaborare col Comitato per la Patrimoniale che noi del Nuovo Partito d’Azione abbiamo creato e magari firmare la petizione che abbiamo lanciato. Vi ringrazio in anticipo!

Comments are closed.