La settimana è iniziata con due notizie molto tristi: la morte di tre giovani militari italiani in Afghanistan per incidente stradale e il fermo di due marò della San Marco per la morte di due pescatori indiani.

Lunedì 20 febbraio alla Camera in Aula: definizione del processo penale nei casi di tenuità del fatto. E poi discussione per la nascita di una Commissione parlamentare di inchiesta sugli errori e disfunzioni in campo sanitario e cause dei disavanzi sanitari regionali. Chiarimenti del Senatore Monti a Piazza Affari sulle impostazioni a tutto campo del suo Governo dell’utilizzo dei denari recuperati per evasioni fiscali a vantaggio della diminuzione della prima fascia di Irpef.

A Bruxelles il Senatore Monti è riuscito a trovare una maggioranza concreta per gli aiuti alla Grecia e i mercati respirano ed ha aggiunto insieme al primo ministro britannico Cameron un testo firmato da altri nove Paesi per trovare un’intesa su occupazione e sviluppo, anche se Francia e Germania sono tiepide e non hanno firmato. Riunione tra Ministro del Welfare con sindacati e Confindustria.

Martedì 21 febbraio: al Senato Commissione diritti umani con audizione del Ministro di Giustizia per la situazione carceri; agli Affari Costituzionali le comunicazioni del Ministro per la Cooperazione. In serata c’è stata una proroga e discussione sulle missioni di pace. Alla Camera le Commissioni Affari costituzionali e Bilancio hanno discusso i termini per l’introduzione del pareggio di bilancio nella Costituzione. Litigi strumentali tra Confindustria e Sindacati.

22 febbraio: al Senato le Commissioni bicamerali (Copasir, il Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica) hanno ascoltato il Presidente del Consiglio e le Commissioni esteri Camera e Senato hanno ascoltato il Ministro degli esteri sulla questione dei due marò, mentre il Sottosegretario De Mistura è giunto in India per tentare di risolvere la spinosissima questione. Il Ministro per i Rapporti con il Parlamento ha presentato la richiesta di fiducia sul decreto Milleproroghe e il testo dovrebbe essere votato entro domani pena la decadenza. Ricordiamo che questa è la terza fiducia sul decreto dopo quella iniziale alla Camera, la successiva al Senato passò con emendamenti e quindi adesso serve un voto definitivo alla Camera. Al Senato proroga delle missioni internazionali.

23 febbraio: in serata si è svolto l’ultimo colloquio in ordine di tempo fra le parti sociali e il Ministro del Welfare. Il Presidente del Consiglio ha incontrato in mattinata il Primo Ministro spagnolo, mentre il Presidente del Parlamento europeo Schulz, in visita a Roma ha incontrato in sequenza il Presidente della Camera, il Presidente del Senato e poi il Presidente del Consiglio.

Alla Camera il voto di fiducia su Milleproroghe con gli ultimi emendamenti approvati dal Senato è passato con  larga maggioranza, ma molti assenti. Comunque ci sono stati due Odg di Pd e Lega che hanno battuto il Governo: provocazioni, bucce di banana, tentativi di mandare all’aria tutto il lavoro fatto finora? Lo sapremo presto. In serata nuovo appuntamento per tutte le questioni che riguardano il diritto del lavoro e non solo l’art 18.

Sempre in giornata mozione sulla riduzione spese militari a cominciare dai caccia bombardieri di ultima fabbricazione e progressiva riduzione del personale militare sia in Patria, sia all’estero. E poi la Corte di giustizia per i diritti umani di Strasburgo ha sanzionato definitivamente il nostro Paese per i respingimenti in mare aperto di alcuni migranti in fuga dalla Libia e il Ministro di Giustizia ha confermato che la sanzione  inflittaci  modificherà l’attuale legislazione.

Al Senato, Commissioni congiunte Camera e Senato per il seguito dell’audizione del Ministro della Difesa e poi alla Commissione Istruzione le comunicazioni del Ministro del Turismo e sport.

24 febbraio: viene inserito un emendamento nel decreto per la semplificazione fiscale e sviluppo sulla tassa per i permessi degli immigrati: la soluzione sarebbe il raddoppio della durata dei permessi. Il CdM, iniziato nel pomeriggio e durato oltre sei ore, si è occupato dei vari temi di crescita e sviluppo passando dal taglio delle imposte previsto per il 2014, alla lotta all’evasione fiscale creando un fondo dove far confluire le risorse che arriveranno dalla lotta all’evasione.  E poi lotta all’esportazione clandestina di denari, e tassa Ici-Imu sugli immobili della Chiesa che ospitano attività commerciali, ed infine i lavoratori interinali confluiranno nel complesso dei lavoratori in pianta stabile. Rinviato l’esame delle norme relative alla Golden Share, oggetto di rilievi da parte delle autorità europee. Il testo definitivo del decreto, rivisto e revisionato, disponibile nella giornata del 25 e sarà votato nella settimana che inizia domani.

© Rivoluzione Liberale

CONDIVIDI