Settimana in terra d’Asia per il Presidente Monti che dopo una breve sosta in Kazakistan, è volato  in Estremo Oriente (con tappe e conversazioni ai massimi livelli in Corea del Sud, Giappone, Cina) per illustrare sia le profonde riforme per ristabilire la solidità del Paese sia per chiedere una robusta solidarietà all’economia nazionale.

26 marzo: il Presidente Monti a Seul, dove ha partecipato con 54 Capi di Stato ad un summit sulle strategie per la lotta al terrorismo e ai gravi problemi del nucleare, ricevendo consensi per il lavoro “tecnico” a vantaggio del Paese.

27 marzo: alla Camera disposizioni urgenti per le prossime amministrative e lavori in tre Commissioni, Giustizia (audizione del sostituto procuratore di Milano su vari illeciti), Cultura (audizione Sottosegretario di Stato della presidenza del Consiglio su questioni concernenti l’editoria), Antimafia (seguito audizione Ministro dell’Interno). Al Senato discussione su spazi verdi, in quanto il testo già votato dal Senato è stato modificato dalla Camera. Commissione Giustizia, audizioni sull’indagine conoscitiva sulla responsabilità dei magistrati di Corte dei Conti, Magistratura militare, unione Camere civili, Organismo unitario dall’Avvocatura e Associazione nazionale forense.

28 marzo: al Senato discussione su dl in materia di semplificazione e sviluppo e il Governo ha postola fiducia. Il sen. Monti è giunto in Giappone.

29 marzo: al Senato dalle ore 9,00 discussione sulla fiducia dell’emendamento interamente sostitutivo del ddl 3194 recante le disposizioni urgenti in tema di semplificazione e sviluppo. La fiducia è stata accordata da ampia maggioranza e il decreto ora torna alla Camera per la terza lettura. Alla Camera in Commissione Bilancio il Ministro per lo sviluppo economico ha riferito con serena onestà sulle difficoltà e recessione prevista per tutto il 2012, con conseguente scivolone della Borsa e risalita dello spread.

30 marzo: Non sono mancate le polemiche, durante il tour del Presidente Monti in Asia, tra telefonate e lettere ai giornali, dimenticando che serve la coesione che il Presidente Giorgio Napolitano richiede alle forze sociali, a quelle politiche, al Paese. A Copenhagen i Ministri dell’Eurozona hanno approvato il Fondo Salva Stati, con un aumento complessivo, sommando anche gli aiuti già forniti alla Grecia, a 800 mld di Euro; l’insieme finanziario scatterà ad Agosto 2012. Il Sottosegretario agli Esteri De Mistura con grintosa determinazione si sta battendo per la Enrica Lexiee e per i due marò italiani.

© Rivoluzione Liberale

CONDIVIDI