Nello scorso fine settimana, sono passate a Bruxelles le proposte di rifinanziarela Spagnae le Banche spagnole in crisi, per 100mld. Da una prima analisi risulterebbe che i piani europei saranno un costo molto alto per tutti e per noiItalia dicirca 48mld. Riprende forza il progettodel Plidi liberalizzare il patrimonio pubblico che vale 400mld anche per abbattere il pregresso debito pubblico e quindi riportare lo spread e le società di rating a più miti consigli.

11 giugno: alla Camera, discussione generale della Convenzione sulla corruzione e illegalità nella P.A. e, a seguire, la nuova disciplina delle professioni forensi (C 3737 e abb) approvata dal Senato su testo unificato. I risultati delle decisioni del fine settimana su esposti non si sono fatti attendere: spread rispetto ai Bund tedeschi in iniziale caduta e Borse europee in forte risalita, all’inizio di seduta, ma le chiusure borsistiche sono state molto deludenti e lo spread è risalito. L’Istat ha dovuto confermare che siamo in recessione tecnica ed il colpo per Piazza Affari è stato durissimo.

Per riconfermare quanto diceva Albert Einstein sugli stupidi, la mascalzonaggine è arrivata a Yad Vashem, Tempio della memoria in Gerusalemme, insozzandolo con scritte naziste.

12 giugno: alla Camera è continuata la discussione generale della Convenzione sulla Corruzione e illegalità nella P.A., il Governo ha annunciato la fiducia sul maxi emendamento presentato. Poi le modifiche, per problemi di ammissibilità, e chiesti dal Governo tre voti di fiducia sugli art 10, 13, 14, senza emendamenti o articoli aggiuntivi, per il 13 giugno e voto finale il 14 giugno.

Al Senatola CommissioneIstruzioneascolta il Ministro dell’Istruzione sulla situazione  delle scuole  nelle zone del sisma in Emilia Romagna. E’ continuato l’esame dei disegni di legge costituzionali in materia di riforma del Parlamento e forma di Governo.

In mattinata il Presidente Monti ha ricevuto a Palazzo Chigi,la Presidentedella Confederazione elvetica, con l’impegno di condurre a termine i negoziati su movimenti di capitali ed evasione fiscale presto e bene. Successivamente è stato ricevuto il Primo Ministro sloveno. C’è stata una questione spiacevole:la Ministrodelle finanze austriaco ha dichiarato come l’Italia non sia in regola e non ce la possa fare da sola. Da liberale, invierei alla Signora un mazzo di rose rosse per ringraziarla, in quanto ogni volta che Germania e Austria se la prendono con il nostro Paese, ci ricompattiamo. In serata c’è stato un vertice a Palazzo Chigi tra il Presidente Monti e i tre segretari dei partiti di maggioranza che sostengono il Governo. Piena unanimità per la necessaria coesione delle forze politiche, per le politiche di risanamento e crescita.

13 giugno: alla Camera, informativa urgente del Presidente Monti sul vertice informale dei Capi di Stato che si è tenuto il 23 maggio in previsione del Consiglio europeo di fine giugno e conferma che la crescita  tranquillizzerà i mercati e lo spread scenderà. Le reazioni dei capi gruppo dei Deputati nella maggioranza sono state favorevoli, chiedendo al Governo di sostenere i diritti e gli interessi Italiani. Le tre fiducie per la legge anticorruzione e illegalità nella P.A. sono tutte passate, ma con maggioranze variabili anche a causa di alcune assenze.

Nella serata il Presidente Monti è volato a Berlino, dove dalle mani del Ministro delle finanze tedesco ha ricevuto il Premio per la leadership responsabile. Nei ringraziamenti il Presidente ha inserito sia il concetto che l’Italia non ha bisogno di aiuti, che i conti pubblici sono solidi ma che vanno monitorati sempre e che si provvederà in tempi brevi alle dismissioni del patrimonio pubblico.

14 giugno: al Senato ddl 3304 di conversione del dl n.58 recante disposizioni urgenti per la partecipazione italiana alla missione di osservatori militari in Siria poi passato a larga maggioranza il 15 giugno e che ora passa alla Camera.

15 giugno: giornata di passione e polemiche alla Camera. Dopo la trattazione degli O.d.g,la Cameraha approvato la fiducia sul Disegno di legge già approvato dal Senato, concernente le Disposizioni per la prevenzione e repressione della corruzione e illegalità nella P.A. Modifiche incisive rispetto al testo del Senato (e per cui il provvedimento ritorna a palazzo Madama), concernente concussione indotta, traffico illecito di influenze, corruzione nell’esercizio della funzione pubblica, corruzione fra parti private. No alla presentazione di condannati con sentenza passata in giudicato alle prossime elezioni, White list per le aziende tenute dalle Prefetture, per partecipare a gare e appalti, salvo l’esclusione a condannati in via definitiva per mafia, terrorismo o reati controla P.A.Litigie rissa per la responsabilità civile dei magistrati che non potranno prestare servizio fuori ruolo per più di 10 anni nella carriera. La maggioranza sulla fiducia finale è stata di 354 votanti, 25 no, 102 astenuti e molti assenti.

Nel pomeriggio il Primo Ministro francese è stato ricevuto a Palazzo Chigi dal Presidente Monti per gli accordi da presentare a fine giugno al Consiglio europeo, compresi gli eurobond e per gli accordi italo francesi sulla crescita e sviluppo; in serata il Primo Ministro francese è stato ricevuto dal Presidente della Repubblica al Quirinale.

Il Presidente della Corte dei Conti ha comunicato con ufficialità che l’evasione fiscale è pari al 18% del Pil, il che significa che un quinto del prodotto lordo “sparisce” dai conti nazionali con grave nocumento non solo per il Pil stesso, ma anche per i costi aggiuntivi dello spread e del non abbattimento del debito pregresso.

Il Consiglio dei Ministri ha messo a punto in 5 ore il Decreto dello Sviluppo, in 61 articoli. Le misure più immediate  prevedono: Agenzia per Italia digitale, 50% detrazione Irpef per coloro che ristrutturano abitazioni entro il 30 giugno 2013; a seguire, niente Imu per 3 anni sugli stabili delle ditte destinati alla vendita e cabina di regia per la riqualificazione delle città e sgravi per chi assume giovani.

Capitolo crescita e riduzione delle dimensioni e del peso dello Stato con misure per il contenimento della spesa sia della Presidenza del Consiglio, sia del Ministero dell’Economia, per un totale previsto di 25 ml di euro.. Diminuzione del 20% dei Dirigenti di alto livello e 10% negli altri organici. Risorse per finanziamenti che riducano il dovuto, particolarmente nelle piccole Aziende, semplificazione Srl anche per gli over 35.

Risorse pari a 45-50 mld nei primi anni e poi fino a 80 mld entro otto anni. Perla Salerno-Reggio Calabriaapertura di altri due cantieri e chiusura di tutti i lavori entro la fine del 2013. Entro 4 mesi 10 mld da cessione Fintecna, Sace e Simest alla Cassa depositi e prestiti con pari riduzione del debito pregresso o ritardi nei pagamenti. Stesso meccanismo di cessione per beni immobili dello Stato, Regioni e Comuni e il cui provento andrà ad abbattere il debito pubblico e a finanziare crescita e sviluppo. Da ultimo, filtro nell’ammissione dell’appello nei processi civili e tetto di 6 anni ai processi civili in generale.

© Rivoluzione Liberale

CONDIVIDI