La settimana è iniziata con le ultime notizie che riguardano il decreto sviluppo diventato legge per la ristrutturazione edilizia e con il rimborso dello Stato per il 55%  della spesa ma non oltre i 100.000 Euro complessivi e credito d’imposta per chi assume. Il Cdm ha approvato due decreti, uno per 368 ml di Euro per rimettere in condizione di funzionare l’Ilva (ex Italsider) e il secondo per gli aiuti ai terremotati. Il Carabiniere Alessandro Spadotto  è stato liberato, dopo 4 giorni di prigionia, dai suoi sequestratori yemeniti ed è tornato in Italia.

Linea dura della Germania per le concessioni agli Stati europei e avvertimento del Presidente del Consiglio ai partiti, per non finire sotto tutela come vorrebbe Berlino, con richiamo pressante ad evitare le interpretazioni “politiche” che generino sfiducia interpretativa e conseguenti problemi economici e finanziari con lo spread e Borse. La lotta si farà dura ai primi di settembre per far approvare lo scudo anti spread, in Europa, ma le avvisaglie ci sono tutte, ferie o non ferie.

6 agosto: programmi di Camera e Senato per le urgenze e per le ferie. Il calendario del Senato, con le date per le Commissioni permanentidel 3settembre prevede una datazione aperta per l’Aula fino al 13 settembre, in termini complessivi.

La Camera a sua volta ha in Aula l’esame del disegno di legge C5389 di conversione in legge, con modificazioni, del decreto legge del 6 luglio 2012 n. 95 recante disposizioni urgenti per la revisione della spesa pubblica con invarianza dei servizi dei cittadini (approvato dal Senato) e il Governo ha posto la fiducia.

Litigi europei e germanici dopo l’intervista e le dichiarazioni del nostro Presidente del Consiglio allo Spiegel, giornale a larga diffusione in Germania, con tutta la stampa tedesca schierata a difesa delle decisioni del proprio Parlamento anche per mettere sotto tutela l’Italia, soprattutto sulla questione degli euro bond.

7 agosto: il Coni ha chiuso rapidamente una brutta pagina di doping escludendo il colpevole e reo confesso Schwazer, che si è comunque scusato con tutti ma che subirà anche le decisioni della giustizia sportiva, oltre alla sospensione dal servizio decisa dall’Arma dei Carabinieri per avere infangato, con il suo comportamento, l’Arma a cui appartiene.

Il decreto legge C5389, spending review, è diventato legge dello Stato con la fiducia alla Camera (371 sì, 86 no, 22 astenuti) con risparmi in tre anni di 26 miliardi, compreso il 2012, ma il Governo è stato battuto su un ordine del giorno al decreto appena votato per la fiducia.

I Presidenti di Senato e Camera hanno confermato ai propri Capigruppo che le Assemblee sono riconvocabili sempre in caso di necessità, durante le ferie di agosto. Litigio sulle dichiarazioni del Senatore Monti al Wall Street Journal (peraltro di almeno un mese fa) a proposito del valore dello spread, se fosse rimasto il precedente Governo Berlusconi. In serata poi una telefonata distensiva fra il Senatore e l’ex primo ministro,

Al Senato,la Presidente di turno Bonino, dopo che per la quarta volta Pdl, Lega e Idv hanno fatto mancare il numero legale, ha chiuso la seduta riconvocando i Senatori per il 6 settembre.

I dati dell’Istat hanno confermato che il Paese è in recessione, con un calo record del Pil del 2,5% in ragione d’anno e dello 0,7% rispetto al trimestre precedente, calo della produzione industriale dell’8,2% sempre in ragione d’anno e dell’1,4% rispetto al trimestre precedente.

8 agosto: colloqui in continuazione fra le forze politiche e tra i referenti di queste e il Presidente del Consiglio, anche per preparare a settembre un piano di rientro del debito pubblico pregresso, mettendo sul mercato “i gioielli di famiglia”.

9 agosto: anche la Camera ha chiuso i lavori ed è stata riconvocata per i primi di settembre.

Da ultimo, il Ministro Profumo in una dichiarazione all’agenzia Bloomberg ha ammesso che vi sono valutazioni governative in corso sull’eventualità di chiedere l’aiuto dello scudo anti spread alle autorità europee.

© Rivoluzione Liberale

CONDIVIDI