A Napoli dal 21 al 23 settembre, il Festival del Giornalismo Giovane – Youth Media Days è il primo appuntamento italiano dedicato interamente ai giornalisti under 35 e alle loro esperienze giornalistiche. La vivacità di questo settore, che impegna ogni giorno decine di migliaia di giovani giornalisti in tutta Italia, rappresenta una fucina di idee, talenti e spunti decisivi per il futuro del giornalismo in Italia.

Ricollegandosi alla tradizione europea degli Youth Media Days, appuntamento annuale di tutte le Youth Press europee, Youth Press Italia favorisce la condivisione di approcci innovativi alla professione giornalistica con l’intento di comprendere come il settore si trasformi dal basso attraverso le esperienze di media giovani e giornalisti attivi in testate locali e nazionali.

Il Festival favorisce inoltre un confronto tra tutte le diverse realtà del settore e le istituzioni di categoria, per restituire in un appuntamento annuale la ricchezza di idee, visioni ed esperienze che costituisce il cuore dell’azione di Youth Press Italia a livello nazionale ed europeo.

Mettere i professionisti del futuro al centro del dibattito: è questo l’obiettivo al centro degli Youth Media Days che punta ad affrontare i temi più sentiti da chi opera nel settore (dalla lotta al precariato alle scuole di giornalismo, dai nuovi media al giornalismo d’inchiesta) mettendo in luce le esperienze di chi reagisce all’attuale momento di crisi con creatività e innovazione ma anche sollevando spunti e domande rivolte a nomi già affermati del giornalismo italiano.

Il Festival del Giornalismo Giovane rappresenta uno degli Youth Employment Projects co-finanziati dall’European Youth Forum per la promozione dell’accesso alla professione a livello nazionale. Gli Youth Media Days si configurano come una piattaforma creativa per favorire la condivisione di progetti nel campo dei media tradizionali e dei nuovi media e per lo stabilimento di nuove partnership tra tutti gli attori del settore.

Il Festival di Napoli intende dare così un contributo concreto all’employability dei giovani giornalisti italiani, migliorando le loro capacità e rendendoli consapevoli delle evoluzioni del settore su scala locale e nazionale attraverso il confronto con le esperienze più innovative realizzate a livello nazionale ed europeo (il Programma).

Napoli non costituisce solo una cornice per l’evento ma un vero e proprio laboratorio urbano di innovazione, che rappresenta appieno con le sue contraddizioni e il suo potenziale creativo l’energia dei giovani giornalisti italiani. Nel capoluogo partenopeo, infatti, trovano posto tante fra le più vitali esperienze di giornalismo giovane realizzate in Italia, con un impatto positivo sull’arricchimento del mondo dell’informazione locale e, più in generale, dell’intero contesto urbano.

Il Festival, patrocinato dal Comune di Napoli, costituisce l’occasione per scoprire aspetti originali ed inconsueti della città: dalle eccellenze del mondo produttivo e gastronomico, alle bellezze artistiche ed architettoniche passando per i tanti progetti di riqualificazione urbana e sociale.

In Europa, gli Youth Media Days rappresentano in numerosi paesi il punto d’incontro annuale per tutti gli attori del giornalismo giovane. La prima edizione si è svolta nel 1992 in Germania, organizzata dalla Jugendpresse Deutschland anche se è solo nel 2002 che l’evento ha assunto una forma più simile a quella attuale. Nel 2007 European Youth Press organizza la prima edizione degli European Youth Media Days, avvalendosi negli anni della preziosa collaborazione del Parlamento europeo, che ha ospitato l’evento e favorito la partecipazione di centinaia di giovani giornalisti provenienti dai ventisette paesi dell’Ue.

© Rivoluzione Liberale

CONDIVIDI