Settimana iniziata con il sessantanovesimo anniversario (23 settembre 1943) della fucilazione da parte dei nazisti, a Torre di Palidoro, del vice- Brigadiere Salvo d’Acquisto che si offerse per non far fucilare 22 persone catturate dai tedeschi, a seguito uno pseudo attentato che non avevano commesso. Medaglia d’oro al valore militare.

Domenica 23 settembrela Governatricedel Lazio Polverini dal Presidente Monti, dopo le dimissioni di tutta l’opposizione in Consiglio regionale.

La riunione di sabato 22 settembre tra Governo e Fiat, ha prodotto fra le altre vicende, un successivo incontro al Ministero dello sviluppo, per sostenere, come chiedono forze politiche e sindacati, incentivi per favorire (non solo Fiat, quindi) l’esportazione di prodotti e servizi italiani al di fuori dell’Ue.

24 settembre: alla Camera, in Aula, discussione del documento (Doc 11 n. 24), proposta di modificazione del regolamento e modifica della disciplina relativa ai contributi dei Gruppi parlamentari e disciplina dei rapporti di lavoro tra membri del Parlamento e loro collaboratori. In mattinata il Presidente Monti ha presenziato la riunione della sede Polifunzionale, insieme al Segretario generale dell’Ocse (successivamente ricevuto dal Presidente Napolitano) e in conferenza internazionale alla presenza dei Ministri Grilli, Fornero e Patroni Griffi ha illustratola Riformastrutturale per  l’Italia. Inoltre ha ricordato come l’Italia non sia più un problema par la Ue, ma che bisogna accelerare il decreto sulla corruzione. Successivamente il Senatore Monti è partito per New York, accompagnato del Ministro degli Esteri, per la cena offerta dal Presidente Obama a tutti i Capi di Stato e di Governo che presenziano la 67esima Assemblea generale dell’Onu. Cordiale conversazione fra Obama e Monti che ha aggiornato il Presidente USA comela Uenon consideri più l’Italia un problema, ma che bisogna insistere sul cambiamento e lotta alla corruzione.

In seratala Governatricedel Lazio, dopo una settimana di tira e molla, si è dimessa davanti ad una platea di giornalisti, convocati per l’occasione.

Intanto, ricordo dei nostri ufficiali e soldati della Divisione Acqui, fucilati dopo la resa ai tedeschi a Cefalonia nel 1943 dopo una lotta impari e ricordo delle 4 Giornate di Napoli contro le truppe tedesche e 5 medaglie d’oro al valore a 5 coraggiosissimi sciuscià.

25 settembre: Tavolo al Ministero del Lavoro con i sindacati per i problemi Fiat, presenti Passera e Fornero e con tutte le prese di distanza dei sindacati sulla questione Fiat in Italia.

Senato: incardinamento del n. 256 e connessi, nel reato di tortura. Commissione Affari Costituzionali discussione sulla Legge elettorale.

Camera: in Aula, proposta di modifica del Regolamento (art 14, 15, 15 ter, 153 quater) e modifica della disciplina relativa ai contributi ai Gruppi Parlamentari, poi votate a stragrande maggioranza.

26 settembre: alla Commissione Affari Costituzionali della Camera audizione del Ministro Patroni Griffi sul riordino delle Province e semplificazione amministrativa. Il Presidente della Repubblica è interveuto di nuovo per sostenere con forza la necessità legittima di un’urgente legislazione anticorruzione.

Il Presidente del Consiglio Monti ha preso la parola all’Assemblea dell’Onu, sostenendo che questa è la crisi peggiore della storia d’Europa e che avere più Europa è interesse globale generale. Ha aggiunto che la governance e l’integrazione a livello fiscale vanno rafforzate per affrontare le sfide globali dell’economia e della sicurezza, nonché l’importanza della zona euro per la ripresa dell’economia globale.

Alla Conferenza delle Regioni. Presente il Sottosegretario Catricalà, è stato deciso il taglio di 300 Consiglieri regionali.

Alla Camera dei Deputati, in discussione la legge di modifica costituzionale con i tagli dei Consiglieri delle Regioni autonome: Friuli-Venezia Giulia, Sardegna.

Colpo di scena alla Regione Lazio: dopo aver annunciato coram populo in conferenza stampa le sue dimissioni,la Polverininon solo non le ha firmate, ma ha nominato 10  nuovi dirigenti. Non basta:la Regione Lazioha dichiarato di impugnare il riordino delle proprie Province determinato dalla spending review e non accetta la privatizzazione di società pubbliche, con ricorso alla Consulta per illegittimità costituzionale della legge.

Ma come faceva 700 anni fa il Poeta a sapere che i suoi versi sarebbero stati di attualità in questi giorni? Ahi serva Italia di dolore ostello, nave senza nocchiero in gran tempesta, non donna di province ma bordello.

27 settembre:la Presidentedella Regione Lazio ha annunciato che si dimetterà oggi 28 settembre dopo aver fissato con il Ministro Cancellieri la data delle elezioni regionali. Staremo a vedere.

Sempre più difficile la situazione a Taranto con le decisioni della Gip Todisco di chiudere gli impianti e con gli operai in sciopero e in cima alla torre dell’altoforno.

Alle  Commissioni Camera e Senato audizione del Presidente dell’Istat su Nota di aggiornamento del Documento Economia e Finanza per il 2012. Al Senato discussione di mozioni in Aula, sull’assunzione di personale nella Polizia e nei Vigili del Fuoco. Alla Camera mozione sulla costituzione di parte civile nella cosiddetta trattativa Stato-mafia. Commissione Giustizia del Senato il Ministro di Giustizia ha concluso  le sue comunicazioni in materia di geografia giudiziaria.

© Rivoluzione Liberale

CONDIVIDI