Martedì 24 maggio alla Libreria Arion Esposizioni di Roma, Stefano de Luca ha presentato  il suo libro “Mi chiamavano onorevolino – Profilo di un liberale siciliano”.

Introdotta dall’intervento dal Prof. Emmanuele Emanuele, Presidente della Fondazione Roma, la presentazione è proseguita con il Sen. Francesco Rutelli, il Prof. Cesare Imbriani dell’Università di Roma “La Sapienza”, il Prof. Massimo Teodori e le conclusioni dello stesso autore.

CONDIVIDI

1 COMMENTO

  1. Un’iniziativa editoriale di grande interesse, perché, per quanto ne sappia io, Stefano de Luca è un Liberale a 360 gradi, il quale, nonostante gli sconvolgimenti politici degli ultimi vent’anni circa, non è mai stato sfiorato dall’idea di passare, per convenienza, sotto un’altra bandiera.

    Il suo libro, che spero di poter leggere, sono sicuro possa servire da esempio per molti giovani che in questo periodo di transizione, si trovano a dover scegliere da che parte stare.

Comments are closed.