Mario Monti è la personalità più citata dalla Stampa estera quando parla de nostro Paese. Questo significa che, al di là dei bilanci fatti dopo un anno di Governo tecnico e al di là delle critiche più o meno pertinenti rivolte ai nostri “tecnocrati”, è ancora nella sua persona che si fa affidamento all’estero. L’Italia non fa più paura. Il rischio di contagio della crisi del debito sembra essersi allontanato, sembra, non si è, perché i dubbi sul fatto che il Paese si sia tirato fuori dal pantano nel quale era finito rimangono, e l’unica certezza, agli occhi della Stampa estera si chiama Monti. Tutto questo viene raccontato in modo pungente da Guy Dinmore in un articolo scritto per il Financial Times e ripreso dal Washington Post, Italy’s Mario Monti under pressure to stay, dove racconta della serata organizzata da Francesco Gaetano  Caltagirone per “festeggiare” il rinnovato Messaggero. Dinmore riprende il commento di un’ospite che descrive così la serata: “uno spaccato di vero potere romano”,  “un mix incongruente di gente stipata nel roof-garden di un grande albergo della capitale”. Come l’ospite ha tenuto a sottolineare, non si capiva chi corteggiasse chi, ma quello che non è sfuggito a nessuno è che il genero di Caltagirone si chiama Pierferdinando Casini, maggiore fan del Primo Ministro più richiesto al mondo e, guarda caso, ospite d’onore della serata. Al di là degli articoli sarcastici, molti media  hanno guardato con grande interesse alla Convention organizzata a Roma, sabato scorso, da Italia Futura. La Tribune titola il suo articolo Le scénario d’un gouvernement Monti II se précise (lo scenario di un Governo Monti II si fa più netto)e Philippe Ridet scrive su Le Monde: Les appels se multiplient pour reconduire Mario Monti à la tete de l’Italie (gli appelli si moltiplicano per ricondurre Mario Monti alla guida dell’Italia). Anche la stampa anglosassone si concentra sull’analisi dei “movimenti pro-Monti che agitano i politici italiani” come scrive il Financial Times e come puntualizza Andrew Frey su Businessweek parlando del nuovo “movimento, chiamato ‘Verso la Terza Repubblica’, presentato sabato da Luca Cordero di Montezemolo, Presidente della Ferrari, che vuole essere il veicolo politico al quale Monti potrà appoggiarsi qualora si presentasse alle prossime elezioni”. Le Point, che fa il punto sul primo anno di Governo di Monti, riprende le parole del Premier che sabato alla Bocconi ha difeso le difficili misure che ha dovuto adottare con i suoi Ministri, sottolineando che, senza di esse, l’eurozona avrebbe potuto scoppiare o affondare completamente. “Molti sono i sostenitori di Monti – continua il quotidiano – uno di questi è Luca Cordero di Montezemolo che sabato presenterà un nuovo Partito per promuovere il mantenimento di Mario Monti alla guida del Governo.”  Come dice Philippe Ridet in un articolo scritto per Le Monde, Bilan en demi teinte, avenir en pointillé (bilancio sfumato, futuro variegato), “l’ideale per i sostenitori di un ‘Monti bis’ sarebbe che dal voto di Aprile non uscisse nessuna maggioranza chiara. Così Monti potrebbe essere chiamato a formare un Governo di coalizione, a meno che non preferisca coprire l’incarico di Presidente della Repubblica”. Ha incuriosito anche la nuova “trovata” per combattere l’evasione fiscale, una delle “maggiori piaghe dell’economia italiana”, come scrive Manuela Mesco sul WSJ: il redditest. Scherzo o realtà?

Si è scritto anche moltissimo del viaggio di Monti nei Paesi del Golfo. Troviamo agenzie e pezzi molto businesslike, dai toni asettici “tipici” dell’economia, come fa il Gulf Times o il Financial Times, o titoli dai toni più subdoli dove non si esita a parlare di “petrodollari utilizzati ancora una volta per salvare l’Europa”, anche se, ad onor del vero, Les Echos e Le Nouvel Observteur parlano di “alleanza per promuovere il Made in Italy”, spiegando però che questo accordo era stato guidato dal “FSI, il Fondo Strategico Italiano, un organo pubblico”. Monti dal Qatar e dall’Oman ha dato comunque prova, ancora una volta, che è la sua persona ad essere apprezzata e della quale ci si fida. Quello che si sarà dopo è ancora molto fumoso.  Non possiamo non citare l’importante dichiarazione fatta in sintonia con il suo omologo del Qatar che riguarda la ferma condanna ai combattimenti a Gaza e il riconoscimento dell’opposizione siriana, notizia non solo ripresa dalla stampa europea (Europe1) ma anche da Ahramonline, MediArab e Turkish Weekly.

AFP per The Economic Times, Italy, Germany, Poland appeal against euroscepticism, 19 Novembre 2012.”Il Presidente della Repubblica italiana Giorgio Napolitano e le sue controparti tedesca e polacca hanno lanciato un appello lunedì in virtù dell’unità che va mantenuta di fronte al crescente euroscetticismo dovuto alla crisi che non accenna a mollare la sua morsa sull’Europa.” (…)

La Tribune, Le Scénario d’un gouvernement Monti II se précise, 19 Novembre 2012.”Un nuovo Partito politico vuole creare una ‘base elettorale’ per il Presidente del Consiglio italiano che sembra aprire una possibilità alla sua riconferma. Lo scenario che vede il mantenimento di Mario Monti a capo del Consiglio dei Ministri italiano si fa più preciso. In Italia le voci favorevoli alla riconferma dell’attuale Capo del Governo si moltiplicano e tendono a strutturarsi politicamente. Questo weekend, il capo della Ferrari, Luca Cordero di Montezemolo, ha lanciato un nuovo movimento, ‘Italia Futura’, che, afferma, vuole ‘creare la base elettorale che manca per la rielezione di Mario Monti’. 6000 persone erano riunite a Roma per ‘fondare una terza Repubblica che ristabilisca la credibilità internazionale del Paese’.” (…)

P. Ridet,Les appels se multiplient pour reconduire Mario Monti à la tete de l’Italie, Le Monde, 19 Novembre 2012.”O Mario Monti è sordo, o è una buona imitazione. ‘Nessuno mi chiede oggi di impegnarmi e oggi non prendo nessun impegno’, ha dichiarato il Presidente del Consiglio italiano sabato 17 Novembre a Milano. Malgrado ciò, a qualche centinaia di chilometri più a Sud, a Roma, gli era stato lanciato un appello piuttosto rumoroso durante la Convention intitolata ‘Verso la Terza Repubblica’ e alla quale hanno partecipato 6000 persone. Il suo obbiettivo: fare tutto il possibile per favorire, dopo le elezioni amministrative di primavera 2013, la riconduzione di Monti alla sua carica (…) L’iniziativa ha avuto come padrini Luca Cordero di Montezemolo, attualmente Direttore Generale di Ferrari ed ex Presidente di Confindustria, Raffaele Bonanni (…) Andrea Oliviero (…) e Andrea Riccardi.” (…)

G. Dinmore, Italy’s Mario Monti under pressure to stay on, The Washington Post, 18 Novembre 2012.”Uno scintillio di luci blu e un fiume di limousine e scorte hanno paralizzato il traffico serale di Roma e disgustato i suoi fruitori. Politici, banchieri, ecclesiastici, diplomatici, divi e, un ospite d’onore, la figura professionale del Primo Ministro Mario Monti.” (…)

G. Dinmore, G. Segreti,Pro-Monti movments stirs Italian politics, 18 Novembre 2012.”Il nuovo movimento di Centro, che è stato lanciato nel weekend dall’industriale Luca Cordero di Montezemolo, sta agitando la già altamente volatile scena politica italiana, con l’obbiettivo di creare una piattaforma che permetta a Mario Monti di rimanere come Primo Ministro dopo le elezioni previste all’inizio del prossimo anno.” (…)

A. Frye,Monti Pressed to Run in Italy Election as Backers Start Party, Businessweek, 17 Novembre 2012.”I sostenitori del Primo Ministro Mario Monti, il cui Governo tecnico sta per raggiungere la scadenza dei termini, hanno dato vita ad un nuovo Partito per garantire la continuità delle politiche messe in atto dal Premier sia a casa che all’estero (…) L’istituto di sondaggi SWG ha indicato che il nuovo Partito di Montezemolo potrebbe arrivare ad avere l’8,5% dei voti.” (…)

Le Point,Monti estime que l’austerité en Italie a pu sauver la zone euro, 17 Novembre 2012.”In occasione del primo anniversario del suo arrivo al potere, i sostenitori del Professore si sono dichiarati favorevoli a che mantenga la sua carica. Il Capo del Governo Italiano Mario Monti ha difeso sabato le difficili misure di austerità adottate nel Paese nel corso del primo anno del suo mandato, sottolineando che, senza di esse, l’eurozona avrebbe potuto scoppiare o affondare completamente.” (…)

M. Naik,Italian PM upbeat over visit, Times of Oman, 21 Novembre 2012.”Il Primo Ministro Mario Monti ha descritto la sua visita nel Sultanato dell’Oman come ‘molto produttiva’. La visita di un giorno del Premier aveva come obbiettivo di rilanciare la cooperazione bilaterale tra il Sultanato e la Repubblica Italiana.” (…)

Reuters per Gulf Times,Qatar and Italy sign investment agreement,20 Novembre 2012.”L’Italia è stata aggiunta ad una lista sempre più lunga di Stati europei che cercano sostegno dalla grande ricchezza del Qatar affinché supporti le industrie nazionali che combattono per farsi sovvenzionare la loro uscita dalla recessione.” (…)

AFP per Les Echos,L’Italie et le Qatar s’allient pour promouvoir le “Made in Italy”, 19 Novembre 2012.”Il Fondo Strategico Italiano (FS), un organo pubblico ha dichiarato che l’Italia e il Qatar hanno firmato lunedì un accordo che prevede la creazione di una società in comune, destinata ad investire nelle imprese italiane attive nel settore del ‘Made in Italy’. La nova società si chiama ‘IQ Made in Italy venture.” (…) La società sarà finanziata in egual misura dalla Qatar Holding LLC e il FSI, una holding controllata dalla Cassa Depositi e Prestiti italiana.” (…)

AFP per Ahramonline,Italy, Qatar urge immeditae ceasefire in Gaza, 19 Novembre 2012.”Mentre Israele e Palestina non cessano di spararsi da più di sei giorni, il Primo Ministro italiano Mario Monti e la sua controparte del Qatar lo Sceicco Hamad  sollecitano entrambi un immediato cessate il fuoco.” (…)

Turkihs Weekly,Italy Recognizes Syria Opposition Bloc, 19 Novembre 2012.”L’Italia ha riconosciuto la neonata Coalizione Nazionale di opposizione come ‘leggittima rappresentante’ del popolo Siriano’ ha dichiarato alla stampa il Primo Ministro italiano Mario Monti in visita a Doha.”

M. Mesco,New Italy Tax Evader Tack: Scare Them, The Wall Street Journal, 21 Novembre 2012.”Il Governo italiano, nella sua perenne ricerca a soffocare l’evasione fiscale nel Paese, ha un nuovo messaggio per gli evasori fiscali: sapete chi siete. Questa è l’idea che sta dietro ad un test fai da te dedicato agli evasori, un’applicazione Web che permette alla gente di valutare se ciò che dichiarano è in linea con quello che spendono annualmente (…) L’evasione fiscale è una delle maggiori piaghe dell’economia italiana.” (…)

AFP per les Echos,Peur d’un controle fiscal? Les italiens invités à s’auto-évaluer en ligne, 21 Novembre 2012.”Le autorità italiane, in lotta aperta contro la piaga dell’evasione fiscale, hanno messo in piedi un’applicazione che permette ai contribuenti di valutare se la loro dichiarazione dei redditi rischia di scatenare i sospetti del fisco e quindi eventuali controlli.” (…)

© Rivoluzione Liberale

CONDIVIDI