Come elettore disincantato contrario al sistema maggioritario ed alla logica del muro contro muro vorrei che si dicesse che lo Stato non è un Leviatano che divora le ricchezze del paese perché molte persone nel settore pubblico lavorano anche sedici ore al giorno senza essere premiate corrispettivamente al loro encomiabile impegno. La Destra ha tagliato la scuola con sistematicità e, talora, con miopia, poiché l’istruzione rappresenta il futuro del nostro paese. Un vero partito liberale non può situarsi a Destra bensì al centro, attuare una politica moderata e non biecamente conservatrice come quella attuata in diciotto lunghi anni di Berlusconismo. Occorre rispettare i lavoratori statali senza sottoporre ospedali e scuole a ulteriori tagli e, al contempo, sorreggere tutte le aziende con forme di finanziamento opportune per gli imprenditori virtuosi che assumono. Dopo i tagli per salvare lo Stato, bisogna sostenere la ripresa con investimenti attuati sia dallo Stato sia dalle imprese in un sistema interattivo.

Massimo Bandini

CONDIVIDI

3 COMMENTI

  1. Direttore,vorrei sapere il suo parere circa una lista che candidasse Renzi a premier.Secondo me sarebbe la lista piu liberale di tutte.Schifato da destra e da sinistra credo che l unica via liberale da percorrere sia questa..Vista dall Olanda la situazione politica italiana e ridicola a 360 gradi.Personalmente trovo inaccettabile che imponendo la pensione a 67 anni circa,lItalia abbia un Presidente della Repubblica alla soglia dei 90 anni.Crea un immagine di un paese vecchio e senza alcun ricambio generazionale di potere.I politici candidati premier sono alla soglia dei 70 anni(Berlusconi 74).Grillo stesso paladino degli pseudofalliti politici ne ha 64.Non crede che sia ora di dire basta a questa generazione di incompetenti che ci ha governato e vuole continuare a portarci verso il buio totale ?
    Con stima ,
    David Checchi ,Amsterdam

    • Caro Checchi,
      Renzi non mi sembra un Liberale (sostantivo), semmai tenta di apparire – con poco successo, visto il condizionamento dovuto alla sua appartenenza – liberale (aggettivo).
      Continui a seguirci, vedo, dall’estero!

      • Grazie per la sua risposta.Io personalmente lo preferisco a tutti gli altri.Questi Politicanti da serie B hanno fatto il loro corso.e non ne vedo altri con il carisma necessario a governare il paese.Intendo giovani e preparati.Chi lo ha sostenuto alle primarie e di sicuro un eletterato democratico e Liberale.Buon lavoro a lei e al suo meraviglioso giornale.

Comments are closed.