«Ogni tanto, senza un ordine apparente, gli Dei mandano sulla terra personaggi speciali.

Sono creature che si sentono subito fuori luogo: persone con un grande talento che riesce a scaldare i cuori degli umani normali ma che il più delle volte non riesce a confluire in cose positive.

Uno di questi personaggi è sicuramente Paul Gaiscogne, calciatore allenatore. Il calcio non è certo il mio sport preferito, ma subisco il fascino di alcune pecore nere.

Ora Paul “Gazza” Gascoigne è in condizioni gravissime. Il tabloid inglese The Sun scrive che l’ex calciatore 45enne, dopo anni di abuso di alcol, lotta per la vita nella clinica in Arizona dove è ricoverato da 5 giorni. Gascoigne, si legge, è nel reparto di terapia intensiva, in condizioni penose.

Povero Gas, abituato al massimo, all’eccesso in tutto, non è mai riuscito a fare una vita normale.

Quello che gli altri facevano nella loro routine comune, cioè sposarsi avere figli e magari comprare una casa, a lui non calzava. Invece della tazza di tè ha preferito la bottiglia, fino a quasi uccidersi.

Uno che diceva che il suo gol più bello era quello che ancora non aveva fatto, non è riuscito a costruire il suo futuro. Eppure aveva talento da vendere e anche un gran cuore. E la sua generosità si avviliva nei bar dove pagava da bere a tutti. Dove faceva ridere tutti; perché è un gran burlone Gas quando non è così ubriaco da non connettere, da diventare molesto.

Mi viene in mente George Best la leggenda irlandese. Anche lui un uomo eccessivo in tutto: ha divorato la sua vita non accontentandosi mai. Si divertiva a dire che era l’uomo del peccato e che il paradiso non faceva per lui.

Ora, dovunque egli sia, viene ricordato come la prima vera star del calcio.

E ora Gas rischia di fare la sua stessa fine. E la vedova di Best fa un appello affinché venga aiutato. Perché Gas non ha più una sterlina, se le è bevute tutte .

Ma il mondo del calcio è anche nobile: sicuramente lo aiuteranno. Sarà da vedere se il tempo di Gas tra gli umani sia in fase di conclusione.

Coraggio Gaiscogne! Segna un ultimo grande meraviglioso goal e rimani con noi! Segna il goal più bello , è arrivato il tempo di farlo.»

© Rivoluzione Liberale

CONDIVIDI