Enrico Letta può ritenersi soddisfatto, il Partito Democratico ha vinto le elezioni amministrative in 16 delle maggiori città italiane, cancellando così l’umiliante sconfitta subita a Roma nel 2008. Non solo il Partito di Silvio Berlusconi, che fa parte dell’attuale maggioranza, ha registrato pessimi risultati, ma il Movimento Cinque Stelle di Beppe Grillo ha subito numerose sconfitte. Le truppe dell’ex comico non riescono più a rimanere compatte, Les Echos titola Nouvelles tensions au sein du Mouvement 5 Etoiles de Grillo, Ouest France parla di “splendore e miseria dell’ex comico”, Philippe Ridet su Le Monde analizza il “giudizio” della parlamentare del Movimento per mano dei suoi “pari” già commentato sul suo blog,  qualche giorno fa, dove chiedeva venisse “salvato il soldato Grillo. Anche James Mackenzie, per Reuters, fa un’attenta analisi della caduta della buona stella di Grillo e Tim Judah su Bloomberg si chiede se i grillini non abbiano ormai perso la bussola.  Lo “stato di grazia per Grillo è finito” esclama Dominique Dunglas su le Point. Ma, se sulla stampa estera tutto questo fa notizia, è tempo per Enrico Letta, che non ha fatto molto durante questi primi tre mesi alla Presidenza del Consiglio, di agire per rilanciare l’economia italiana. Sono ancora molti i media che denunciano una certa preoccupazione nei confronti del futuro del nostro Paese. L’Italia è in piena recessione (meno 2,4% nel primo trimestre). Molti gli “consigliano” di abbandonare la sua “trilogia” come ha chiamato il suo programma il Financial Times che consiste nel proporre una riduzione delle imposte, di aumentare le spese per l’istruzione e, allo stesso tempo, di seguire le regole di Maastricht per quanto riguarda la finanza pubblica. Enrico Letta deve anche ricordarsi delle lezione di Monti: le riforme non pagano in termini di sostegno popolare, ma non ci sono scuse per non farle quando sono necessarie. Su questo punto c’è una lunga e interessante intervista fatta a Monti e Paul Krugman da Claire Gatinois, Philippe Escande e Natalie Nougayrède su Le Monde sul futuro dell’Europa. Per il nostro ex Primo Ministro “la crisi spinge l’Europa verso l’unione politica”, cosa della quale è meno convinto Krugman. Diversi “ma” aleggiano nei media del Mondo, molti dubbi sono sorti sulle proposte varate dal Capo di Governo venerdì scorso. Così Frida Ghitis sulla World Politics Review sentenzia che se l’Italia non si riprende, trascinerà con lei tutta l’Europa, perché, a differenza di Grecia e Spagna, la sua situazione economico-finanziaria è legata a doppio filo agli altri grandi Stati, vista la sua posizione di terza potenza economica europea.  La CNBC si chiede se l’Italia non fosse in “rotta di collisione con l’Europa”, visto che la serie di misure per rilanciare l’economia, presentate dalla “fragile coalizione”, erano prive di qualsiasi forma di taglio alle spese. Anche il Financial Times parla di misure “neutre” senza mordente, che chiaramente dimostrano la non volontà di affrontare argomenti spinosi e controversi come l’abbattimento delle tasse. D’altra parte, nelle ultime amministrative gli elettori  hanno dato un certo margine di manovra a Letta la cui missione è rilanciare l’Italia. Chissà che il G8 che si è tenuto in questi giorni in Irlanda del Nord non sia il trampolino di lancio e di buon auspicio per un futuro da “grandi” visto il solenne impegno preso da Obama e dai dirigenti europei sul negoziato per un accordo commerciale che porti alla creazione ella più ampia zona di libero scambio al Mondo . In fondo, il nostro Premier è stato considerato alla pari dei suoi omologhi come si può leggere tra le righe della stampa internazionale. Divertente l’articolo sul Belfast Telegraph che accoglie con humor il G8. Più concreta France1 che parla di “vento siberiano sul G8” per quanto riguarda la questione siriana, vento un po’ più mite per noi visto che il Premier è stato invitato da Putin a Mosca e che, nei colloqui al latere del summit, sono stati riconfermati tutti gli impegni bilaterali tra il nostro Paese e la Russia, come si legge anche sull’Agenzia russa Ria Novosti. L’argomento che sta più a cuore a Letta in questo momento è la disoccupazione, tema centrale del suo colloquio con Obama e delle sue “scuse” ai giovani riprese dalla Tribune de Genève . Ma il battesimo di fuoco di Letta con i “Grandi” è stato funestato dalle esternazione dell’onnipresente Berlusconi, che, non essendo presente fisicamente, a questo giro ha voluto far parlare di se lanciando la provocazione di voler “rompere con il fiscal pact europeo” per finanziare gli sgravi fiscali e le misure di rilancio della crescita, visto che “non ci cacceranno dall’euro per nessun motivo”, come riprende addirittura Business Ghana. Un imbarazzato Letta ha dovuto smentire le parole del suo alleato di Governo.

Reuters per Les Echos,Nouvelles tensions au sein du Mouvement 5 Etoiles de Grillo, 18 Giugno 2013.”I parlamentari del M5S, quest’anno grande vincitore delle elezioni in Italia, hanno accettato di partecipare ad una votazione on line per decidere l’espulsione di un senatrice che ha pubblicamente criticato Beppe Grillo, fondatore del partito di contestazione (…) Questa decisione rischia di alimentare le tensioni in seno al Partito che molti affermano essere vicino all’esplosione.” (…)

Ouest France,Splendeurs et misère de Beppe Grillo, 17 Giugno 2013.”Lo scorso 25 Febbraio, la sera dei risultati delle elezioni politiche, era il Dio dei seggi (…) Meno di 4 mesi dopo, l’incantesimo si è rotto (…) Il giullare del Re prendeva in giro la classe politica ed è riuscito a dare un colpo di spugna senza precedenti. Ma il giullare del Re è nudo a sua volta… Chiuso nella sua torre d’avorio cifrata…invischiato nella sua stessa rete…e i suoi diktat sempre più incomprensibili.”

P. Ridet,En Italie, une parlamentaire du Mouvement 5 étoiles ‘”jugée” per ses paires, Le Monde 17 Giugno 2013.” Accusata Adelle Gambaro si alzi! E’ il vostro turno. Lunedì 17 Giugno, questa senatrice del M5S, è chiamata a comparire davanti ai suoi omologhi. Centosessanta parlamentari devono sottoporla al loro giudizio, decidere se è degna o no di comparire ancora tra gli eletti del Movimento (…) Incapace di gestire il suo successo di febbraio, Beppe Grillo – che non è tra gli eletti – si mette nelle mani del suo blog, uno dei più letti in Italia, per tentare di dettare la sua linea di condotta, di tenere unito il suo gregge (…) A tre mesi dal suo successo, il M%S è già un campo di rovine.” (…)

J. Mackenzie,Italy’s Grillo facing showdown as 5 Star mutiny swells, Reuters, 14 Giugno 2013.”Beppe Grillo, l’ardente comico il cui populista Movimento 5 Stelle ha stordito l’Italia ottenendo un quarto dei voti alle elezioni dello scorso Febbraio, sta fronteggiando la sua prova più grande dal giorno del voto dovendo fare i conti con la ribellione latente in seno ai suoi novizi parlamentari.” (…)

P. Ridet,Il faut sauver le soldat Grillo, Le Monde, 13 Giugno 2013.”Dopo averli dimenticati, Beppe Grillo si è ricordato dei suoi elettori. Ma anche loro lo hanno dimenticato dallo ‘tsunami’ di Febbraio. Le 8,5 milioni di schede raccolte durante le elezioni politiche si sono ridotte come pelle di zigrino durante il voto delle amministrative di Giugno, sia sul continente che in Sicilia.” (…)

T. Judah,Are Italy’s Grillini Already Toast? Bloomberg, 13 Giugno 2013.”L’iconoclastico Movimento 5 Stelle potrebbe essere sul punto di dividersi: può essere che i grillini siano già nei casini?”. (…)

D. Dunglas,L’état de grace de grillo est fini!, Le Point, 12 Giugno 2013.”E tre! Dopo il senatore Mastrangeli espulso dal M%S, sono i deputati Vincenza Labriola e Alessandro Funari ad aver abbandonato il Partito fondato dal comico Beppe Grillo per il gruppo misto. E non è che l’inizio.” (…)

C. Gatinois, P.Escande, N. Nougayède,Mario Monti: “La crise pousse l’Europe vers l’union politique”, Le Monde, 17 Giugno 2013.”I due economisti si stimano. Ma uno, Mario Monti, si è buttato in politica ed è diventato Presidente del Consiglio italiano, mentre l’altro, l’americano Paul Krugman, è rimasto osservatore. Profondamente contrario all’austerità, quest’ultimo rimane pessimista sul futuro a medio termine dell’Europa, mentre Monti è convinto che le prove che deve sostenere la spingano ad andare avanti.” (…)

CNBC,Is Italy on a Collision Course With Europe?, 17 Giugno 2013.”La fragile coalizione di Governo ha annunciato, questo weekend, una serie di misure che dovrebbero rilanciare l’economia, ma il pacchetto ha colpito soprattutto per la totale assenza di tagli alle spese. La mancanza di misure potrebbe rendere più difficile al Paese di raggiungere il suo obbiettivo di allentamento del deficit e potrebbe metterlo  in conflitto con l’Europa.”

G. Dinmore,Italy’s coalition issues package of measures to boost economy, Financial Times, 16 Giugno 2013.”La fragile coalizione di Governo italiana ha stretto i ranghi intorno ad un decreto neutrale che ha come obbiettivo di rilanciare l’economia colpita dalla recessione, glissando sulle controverse decisioni riguardanti i tagli fiscali.” (…)

J. Samad,G8:Barack Obama et les Européens ouvrent les négociations, FranceAntilles, 18 Giugno 2013.” Il Presidente Barack Obama e I leader europei hanno solennemente dato l’avvio, lunedì in margine al summit del G8 in Irlanda del Nord, ai negoziati per un accordo commerciale che mira a creare la più grande zona di libero scambio al Mondo.” (…)

C.Carrasco, A. André,Poutine, un vent sibérien sur le G8, Europe1, 18 Giugno 2013.”Il Presidente russo è isolato sulla questione siriana ma dimostra una resistenza d’acciaio in questo braccio di ferro.” (…)

RIA Novosti,Russie-Italie: Poutine rencontrera Letta en marge du G8, 17 Giugno 2013.”(…) I due Ministri hanno anche evocato la possibilità di altri contatti tra i quali il nuovo round delle consultazioni interstatali che si svolgerà a Roma sotto la Presidenza del Capo di Stato russo e il Primo Ministro italiano”. (…)

Belfast Teleraph,Leaders of the world welcome…but please make sure your visit puts Northern Ireland on the map, 17 Giugno 2013.”Leader del Mondo benvenuti, ma fate qualcosa per l’Irlanda del Nord” Il quotidiano nord-irlandese apre, nonostante la profonda crisi che colpisce la Regione, caricaturando i leader delle otto grandi potenze mondiali (…) il Presidente del Consiglio italiano, Erico Letta, solennemente vestito con una toga romana rossa è accanto al serafico Primo Ministro giapponese, Shinzo Abe, che ha scambiato il suo bel vestito con un kimono.” (…)

GNA per BusinessGhana,Italy should “forget about” EU deficit rules, Berlusconi says, 17 Giugno 2013.”L’ex premier Silvio Berlusconi ha dichiarato lunedì che l’Italia dovrebbe violare le regole sul deficit  imposte dall’UE, dandosi così il margine necessario per scuotere un’economia malata attraverso tagli alle tasse. Il Partito conservatore Popolo della Libertà è un Partito chiave della grande coalizione di Governo guidata dal Primo Ministro Enrico Letta”. (…)

AngolaPress,La question syrienne s’impose au sommet du G8, qui veut avancer la question fiscale, 15 Giugno 2013.”Il conflitto siriano si imporrà al summit dei leader del G8, lunedì e martedì ad Ulster, dove i britannici sono determinati a far progredire la lotta all’evasione fiscale e a rilanciare gli scambi commerciali mondiali.” (…)

Tribune de Genève,Enrico Letta s’excuse auprès des jeunes, 2 Giugno 2013.”Il Capo del Governo italiano Enrico Letta si è scusato con i giovani, ‘costretti’ ad emigrare’ a causa della profonda recessione che colpisce il Paese.” (…) 

© Rivoluzione Liberale

CONDIVIDI