Si è aperta l’ultima settimana di giugno, molto impegnativa per il Governo in vista anche del Consiglio Europeo di fine settimana.

I problemi sono: rinvio dell’aumento Iva, ma serve da reperire un miliardo, Imu, la grana Idem, il prossimo decreto sul lavoro di mercoledì 26.

24 giugno: in Aula al Senato le comunicazioni del Presidente Grasso.

Alla Camera in Aula, discussione generale del testo unificato della proposta di legge (C 331-927 A) concernente Delega al Governo in materia di pene detentive non carcerarie e disposizioni in materia di sospensione del procedimento con messa alla prova e nei confronti degli irreperibili. In Aula al voto la mozione sugli F 35: probabile sospensione e rinvio delle decisioni.

Dimissioni della Ministro Idem dopo colloquio con il Presidente Letta che le ha accettate.

Vertice informale tra il Presidente Letta e sindacati su lavoro, e occupazione. Colloquio in serata con il Senatore Monti.

Sentenza di sette anni e interdizione perpetua dai pubblici uffici all’ex Presidente del Consiglio Berlusconi.

25 giugno: Camera dei Deputati, è continuata la discussione generale del testo unificato della proposta di legge C 331-927A, previo esame e votazione della questione pregiudiziale di costituzionalità e questioni pregiudiziali di merito e Delega al Governo in materia di pene detentive non carcerarie e disposizioni in materia di sospensione del procedimento con messa alla prova e nei confronti degli irreperibili. Discussione delle mozioni per garantire un adeguato risarcimento a favore delle persone che hanno subito danni da incidenti stradali.

Comunicazioni del Governo sul Consiglio europeo del 27/28 giugno, dove verrà posta la questione del lavoro per i giovani.

Il Presidente Letta ha incontrato il segretario Pd Epifani e in serata Berlusconi.

Al Senato, seguito della discussione delle mozioni sul corridoio Adriatico.

Dibattito sulle comunicazioni del Presidente Letta in vista della riunione del Consiglio europeo del 27/28 giugno.

In Commissione Ambiente è intervenuto il Ministro dell’Ambiente e tutela del territorio. La Commissione Lavori pubblici ha ascoltato il Ministro delle Infrastrutture e dei trasporti.

26 giugno: piano per la decontribuzione fiscale per i nuovi assunti e 650 euro minimo di stipendio netto per in nuovi assunti; 500 milioni al Sud, 300 al Centro Nord, Bonus Aspi per le Aziende che assumono lavoratori che percepiscono l’assicurazione sociale. Varati 1,5 miliardi per il lavoro. Rinvio per Iva di tre mesi oppure a fine anno e rinvio acquisto F35, con voto di maggioranza ampio, alla Camera.

Consiglio dei Ministri: decisioni confermano no ad Imu su prima casa, ma aumento degli acconti per il 2014 di Irpef, Tares, Irap. Prima di partire per Bruxelles, il Presidente Letta ha smentito che ci sia un aumento di imposte, perché ci sono almeno 10 miliardi di Euro recuperati dall’evasione fiscale. Inoltre viene stoppata la sigaretta elettronica che vale almeno 400 milioni annui. Misure per almeno 200.000 posti di lavoro per minori di 29 anni, possibili scambi tra prepensionamenti e nuovi assunti. E poi ci sono anche miliardi annui da recuperare per trasferimenti all’estero. Ma sarà utile attendere il decreto definitivo per non finire nel dedalo di notizie parziali, se non confuse o, peggio, interessate.

Il Presidente Letta è a Bruxelles per il Consiglio Europeo.

Al Senato, informativa del Ministro degli Esteri sulla situazione politica in Turchia. La Commissione Lavori pubblici ha ascoltato il seguito delle comunicazioni del Ministro delle Infrastrutture. Sempre al Senato le Commissioni Istruzione di Senato e Camera hanno svolto il seguito del dibattito delle dichiarazioni programmatiche della Ministro dell’Istruzione.

Interrogazioni a risposta immediata ai sensi dell’art. 151 del regolamento al Ministro dell’Ambiente, tutela del territorio e del mare.

Alla Camera sono stati eletti nove componenti effettivi e nove supplenti della delegazione presso l’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa.

27 giugno, al Consiglio Europeo nella notte sono stati approvati due documenti di notevole portata: l’aumento della spesa per l’occupazione giovanile da sei a otto miliardi e il Bilancio Europeo per il 2014 e gli anni a venire.

Comunicato congiunto tra Camera e Senato, con i due Presidenti, i due Collegi dei Questori, vertici dirigenziali, confronto sullo stato di avanzamento dei progetti di razionalizzazione e riduzione dei costi, unificazione di taluni servizi tra le due Camere.

28 giugno: il Presidente Letta ottimista sulla seconda giornata del vertice europeo, rilancio dell’economia, unione bancaria, avvio negoziati per l’adesione della Serbia, e questioni commerciali nei rapporti con partner strategici dell’Ue.

 © Rivoluzione Liberale

CONDIVIDI