Settimana carica di iniziative e problemi. La Giunta delle elezioni del Senato ha votato per la decadenza del senatore Berlusconi. Entro 20 giorni l’Aula del Senato voterà in modo definitivo e  gli avvocati del senatore Berlusconi, stanno  per chiedere l’affidamento ai lavori sociali, per il loro assistito, ma nella zona di Milano e non Roma.

Il Cdm ha deciso di nominare Cottarelli responsabile per la Spending review, principale fonte di copertura della legge di stabilità, essendo il nominato, stato alla guida del reparto affari fiscali del Fmi. Il ricongiungimento dei dati catastali con le rilevazioni aeree ha portato ad individuare almeno 1,2 milioni di case “fantasma” con una rendita valutata di 600 milioni annui. Capitolo dei Comuni in rosso: in testa Roma con 864 milioni e poi Napoli con 861, Catania 528, Milano 500, ultima Genova 35,2.

7 ottobre: Impegno del Governo a mantenere italiana l’Alitalia e ampliare Fiumicino, salvo ricorrere a Fintecna o ricorrere ad un’altra trattativa con Air France, oppure fare intervenire le FF.SS. La vicenda Telecom: l’ad di Telecom ( che non sapeva niente di Telco!) si è dimesso.

 Alla Scuola Allievi di Roma, l’Arma dei Carabinieri e la Comunità ebraica di Roma, hanno ricordato i 2500 Carabinieri deportati il 7/10/1943, 70 anni fa, per non chinare la testa al nazifascismo: l’Arma nei secoli fedele. I nazisti si stavano preparando alla deportazione degli ebrei romani e non trovarono di meglio che togliersi i preventivamente di torno, i Carabinieri, per avere le mani libere, soprattutto dopo aver ottenuto oltre 50 chili d’oro, per “non” compiere la deportazione.

8 ottobre: forte messaggio del Presidente della Repubblica su carceri, indulto e amnistia, con dura presa di distanza da M5S per la loro opposizione, al limite dell’ingiuria e del vilipendio.

In Aula alla Camera, è proseguito l’esame del disegno di legge 14/8/2013 n.99 recante disposizioni urgenti in materia di sicurezza e per il contrasto delle violenza in genere, nonché in tema di protezione civile e commissariamento delle province (C1540 – A). A seguire esame disegno di legge (C 1154 e abb) e discussione delle mozioni concernenti utilizzo di alcune tipologie di combustibili solidi secondari nei forni dei cementifici. 

Al Senato, in Aula, è proseguito l’esame del provvedimento di conversione del decreto legge n.101 sulla P.A. (ddl n.1015). A seguire nota di aggiornamento del DEF 2013, un’informativa del Presidente del Consiglio sul semestre di Presidenza italiana dell’Ue e incardinamento del decreto – legge su violenza in genere e sicurezza. In Commissione Lavoro, è intervenuto Ministro del lavoro e politiche sociali su questioni del suo dicastero. Audizione del Presidente di Confindustria che ha riferito all’ufficio Presidenza delle politiche Ue, sull’utilizzo dei fondi europei da parte dell’Italia. Le Commissioni congiunte Lavori pubblici del Senato e Trasporti della Camera, audizione dell’Autorità di regolazione dei trasporti su futuri programmi di attività. In Commissione Affari Costituzionali sono proseguiti gli esami dei disegni di legge in materia elettorale (ddl 356 e connessi), con richiesta di dichiarazione d’urgenza a norma dell’Art 77 del Regolamento che riduce i tempi alla metà. Il Governo propenso a ridiscutere la formulazione del diritto di asilo per ovviare alla Bossi – Fini, ma scontro sulle rendite alte dell’Imu, in vista della service tax; è crollato il gettito Iva e torna in bilico l’abolizione delle province.

9 ottobre: per gli anniversari di grandissima tristezza, sono 50 anni dell’evento del Vajont che costò 1910 vittime  e, naturalmente, miliardi di danni in vecchie lire. E sono 31 anni dall’attentato alla Sinagoga di Roma, dove fu ucciso il piccolo Stefano Gay Taché. Ai giovani liberali ricordiamo che il Presidente del Pli, Aldo Bozzi, tra i primi ad arrivare alla Sinagoga colpita, prese sotto braccio il Prof. Elio Toaff, Rabbino Capo di Roma e lo accompagnò per il Portico d’Ottavia, mostrando come lo Stato non abbandonasse i suoi figli ingiustamente feriti dalla delinquenza antiebraica.

Visita a Lampedusa del Presidente della Commissione europea Barroso, del Presidente Letta del Ministro dell’interno Alfano e della Commissario Affari interni Ue Cecilia Malmstrom  (che ha dichiarato come la tragedia degli sbarchi sia un fatto interno Ue). Contestazioni con parole molto forti e provocatorie e poi il Presidente Letta all’uscita dalla Chiesa dove erano stati deposti i sarcofagi, ha subito una nuova contestazione. Successivamente Barroso, Letta e Alfano su forte insistenza della Sindaco di Lampedusa si sono recati al centro di accoglienza degli immigrati. Tanto l’Organizzazione Frontex, quanto Barroso, hanno promesso immediati aiuti economici. Saranno Funerali di Stato e sospensione dell’accusa di immigrazione clandestina per gli immigrati sbarcati a Lampedusa.

Al Senato, in Aula seguito esame del provvedimento di conversione del decreto – legge n. 101sulla P.A. A seguire discussione sul Doc. LVII n.1 bis sulla nota di aggiornamento del documento di economia e finanza 2013. Alle Commissioni riunite Esteri, Difesa e Politiche Ue, il Ministro della Difesa, è intervenuto nell’ambito dell’indagine conoscitiva sulle linee programmatiche e di indirizzo italiano in relazione al prossimo Consiglio europeo della Difesa. Licenziato per l’Aula il ddl 925 e connessi sulle pene detentive non carcerarie e messa alla prova. In Aula si è discusso il ddl n. 1079 di conversione in legge del decreto – legge n. 93 su violenze di genere e sicurezza.

Alla Camera, in Aula, seguito dell’esame del disegno di legge di conversione in legge del decreto – legge 14/8/13 e, a seguire esame del disegno di legge recante: Abolizione del finanziamento pubblico diretto ai partiti. In serata approvazione del decreto del femminicidio con 343 si, 20 astenuti, deputati di M5S e Sel in piedi per non votare, Lega astenuta. Moody’s ha declassato Telecom. Il Governo, nel prossimo decreto di stabilità, vuole impedire le rivalutazioni delle pensioni con valore e versamenti sopra i 3000 euro mensili, oltre alla manovra da 1,6 miliardi, con tagli ai Ministeri e vendita di immobili, per rientrare sotto il 3% del rapporto debito/pil. Il Cdm ha approvato la correzione del deficit e 190 milioni per gli immigrati e 20 milioni per la tutela dei minori non accompagnati. All’aeroporto di Ciampino incontro tra il Presidente della Repubblica, di ritorno da Cracovia e Barroso, Malstrom, Letta ed Alfano di ritorno da Lampedusa. Alla Commissione Ambiente, della Camera, Gabrielli capo della Protezione civile con fermezza ha ricordato le numerosissime superficialità nella gestione del territorio. Mentre il Governo ha negato che ci siano aumenti di carburanti, accise e tares, queste notizie sono circolate sui mass media.

10 ottobre: Riunione per gli avvenimenti in Libia tra Presidente Letta e Ministri Alfano, Bonino e Mauro.

In Aula, al Senato, è proseguito l’esame dei provvedimenti di conversione del decreto– legge n.10, recante disposizioni urgenti per il perseguimento di obiettivi di razionalizzazione nelle P.A. (ddl 1015). Commissione Istruzione: il Ministro per gli Affari regionali con delega allo sport, ha illustrato gli indirizzi programmatici. La Commissione Ambiente ha ascoltato le comunicazioni del Ministro dello Sviluppo sulle problematiche ambientali connesse alla prospezione, ricerca, coltivazione ed estrazione di idrocarburi liquidi in mare, anche con particolare riferimento alle conseguenze sulle coste nazionali e ha chiesto al Presidente del Senato a svolgere un’indagine conoscitiva sulle problematiche ambientali connesse alla salvaguardia della sua laguna e sulle prospettive di riforma della relativa legislazione speciale. La Commissione Affari Costituzionali è impegnata nell’esame dei disegni di legge in materia elettorale (ddl 356 e connessi ). Sospesa la seduta in Aula per azioni contro la cancellazione dei reati di clandestinità, al grido e cartelli “pensioni no, clandestini si” e poi riconvocata per le ore 16. In serata il decreto su P.A. è stato varato con 137 si, 57 no, un astenuto e contiene norme di riduzione delle spese, mobilità ed efficienze amministrative.

Alla Camera nella discussione in Aula sul finanziamento dei partiti è scoppiata la bagarre da parte dei deputati M5S con insulti del tipo “deputati ladri” e seduta sospesa, poi ripresa dopo la riunione con i Capigruppo. Approvato un testo per le donazioni ai partiti con tetto a 300.000 euro che entra in vigore con progressività. È proseguito l’esame della conversione in legge del decreto – legge n. 101 sulla razionalizzazione nelle P.A. e poi a seguire discussione generale del disegno di legge di conversione in legge del decreto – legge 31/8/13 n.102, recante disposizioni urgenti in materia di IMU, di altra fiscalità immobiliare, di sostegno alle politiche abitative e di finanza locale, nonché CIG e trattamenti pensionistici (C 1544- A). 

© Rivoluzione Liberale

97
CONDIVIDI