St’estate, ancor prima che inizi er calcio
giocato, s’è disputata ‘na grande
partita, co’ tanto de Coni arbitro
e de presidenti tifosi. Quante
azioni, passaggi, tackle e fallacci!

Puro le dichiarazioni so’ state
peperine e li giornali de pagine
se so’ sprecati, portanno alla fama
uno che dà de piccio si notà
je fai che nun se ponno dì e nimmanco
pensà certe cose su donne, neri
e romanisti. Mo, siccome avemo
capito che ner calcio nun se pò
sperà ner “largo ai giovani!”, vedemo
Tavecchio che combinerà, speranno
co’ tutto er core che tra il dire e ‘l fare
ce sia de mezzo n’oceano de mare.

CONDIVIDI