L’Italia de sto gruppo d’idealisti,

de ‘sta ggente gajarda, onesta e tosta,

dai cori liberali e liberisti,

pare che se sia scordata apposta.

 

Tutta presa da magagne, intrallazzi

e bucie, l’italietta s’è abbioccata

nell’orinale dei magni palazzi,

‘ndo se baccaja pe ‘na pajata.

 

Er babbalocco mò deve sapè

como puro er galoppino: ‘sta pacchia

è finita co tutto er gabbarè,

 

Forti so’ tornati i Liberali

pe’ ricreà na bellezza da ‘sta tacchia,

per’ l’Italia cui diedero i natali.

 

147
CONDIVIDI