Esiste un paese dalla grande storia.

Se specchia ner passato pe nun piagne

der presente. Ogni vorta che du gocce

scenneno su sto logoro Stivale,

pare che er Padreterno vojia abbatte

tutta l’ira, ché na devastazione

abbrutisce la terra dell’ingegno.

 

Ed ecco le polemiche se magneno

quer che resta, mentre dei veri Angeli

s’affanneno a sarvà dar fango er monno.

Nisuno se dichiara corpevole

de sto sfascio vergognoso: dell’artri

sempre è la colpa, mica de chi messo

è stato pe dacce la sicurezza.

 

Intanto l’Italia annega, ma affatto

pe le piogge; pe sto bel malcostume

de italica tradizione. N’esame

de coscienza famoselo na vorta!

Nun pe noi che danni ne avemo fatti,

pei figli che forse non ne faranno.

 

CONDIVIDI