napolitano

Un seguito alla settimana precedente con il Presidente Napolitano che ha nominato i due nuovi membri di Sua competenza alla Consulta: De Pretis ordinario di diritto amministrativo all’Università di Trento e Zanon, ordinario di diritto costituzionale a Milano, prima dello spirare del mandato dei due giudici uscenti (Cassese e Tesauro).

Alla gloria degli altari viene eletto Gian Battista Montini, insieme al fratello Ludovico senatore democristiano, di nobile famiglia bresciana e antifascista di razza. Mandò ai matti i nazisti, durante l’occupazione tedesca di Roma e, con l’aiuto di Maria José, la futura regina di maggio, salvò più perseguitati possibili, nascondendoli nelle chiese, nelle canoniche e nei conventi, avendo convinto i tedeschi della extra territorialità dei possedimenti ecclesiastici  fuori del Vaticano. Prima di tutto italiano di razza e poi religioso!

20 ottobre: prima di andare alle Camere, il Decreto della Legge di stabilità  va in visione al Presidente della Repubblica. Conterrà anche il bonus per le neo mamme per i prossimi tre anni, a partire dal 2015, purchè abbiano un reddito assieme al marito. inferiore ai 90.000 euro lordi all’anno. Litigi tra le Regioni e i Comuni con il Governo per i tagli, lineari o non. Tutti vogliono che siano gli altri a risparmiare!!!

Jus soli per i minori, se hanno fatto un percorso  scolastico per parlare così speditamente l’italiano.

Una legge sui diritti civili per i legami patrimoniali del tipo tedesco a partire dal 2015.

Qualcosa si potrebbe muovere per i nostri due marò: uno scambio con i pirati indiani presi con l’imbarcazione piena di droga, di fronte alle coste somale.

21 ottobre: Senato e Camera, proseguono i lavori programmati nella scorsa settimana.

Il Presidente Napolitano sta esaminando con attenzione la Legge di stabilità: proteste dei sindacati per lo spostamento del pagamento delle pensioni al 10 di ogni mese. Da definire i risparmi dei ministeri. I problemi dei tagli alle Regioni (Comuni, non presenti) vanno a giovedì 23 ottobre, con una riunione a Palazzo Chigi con il Premier Renzi.

Per le votazioni della Consulta e del CSM, i Presidenti di Senato e Camera hanno dichiarato che non convocheranno senza una risposta preventiva dei gruppi parlamentari di un accordo sui candidati.

Dopo una settimana di lacrime per la Borsa italiana, oggi il saldo è stato molto positivo.

22 ottobre: torna in bilico la norma sul pagamento delle pensioni al 10 di ogni mese, sembrerebbe che le norma varrà solo per la doppia pensione Inps – Inpdap. Verso lo stop alle norme sull’Iva nello Sblocca Italia.

23 ottobre: Consiglio europeo di due giorni (anche il 24). Comunicazioni del Premier Renzi a Senato e Camera sul Consiglio Europeo. Senato e Camera operano sui programmi già calendarizzati tra cui risposte a domande in Aula. Si pensa anche ad una riunione con il Premier Renzi per le modifiche alla legge elettorale Italicum.

Al Senato, il Premier ha citato l’importanza dell’Europa dei Popoli al posto dell’attuale burocrazia comunitaria (Europa. nata a Ventotene, dove Altiero Spinelli, Ernesto Rossi ed Eugenio Colorni elaborarono e scrissero, con la collaborazione di tutti gli esiliati dal fascismo nell’isola di Ventotene, (fra cui Vincenzo Torraca, poi dopo la liberazione, direttore del Teatro Eliseo, elaborarono e scrissero il Manifesto di Ventotene e Ursula Hirchmann, poi moglie di Spinelli).

Bollino della Ragioneria alla Legge di stabilità ora all’attenzione del Presidente della Repubblica per il via libera. In previsione del Consiglio europeo, il Premier Renzi si è recato dal Presidente della Repubblica. Chiesta la fiducia per la riforma dei diritti civili. Alla Camera risoluzione di maggioranza con 279 si e 14 no. Al Senato, oltre alla maggioranza, è passata una mozione leghista con 223 si e 152 no. Attacco criminale al Parlamento canadese con almeno un soldato morto.

Riunione a Palazzo Chigi con i rappresentanti delle Regioni (ma non dei Comuni). Il neo Presidente della Comunità Europea, Juncker, ha annunciato come dal 2015 vi saranno 300 miliardi di Euro per la crescita europea.

Premier Renzi a Bruxelles oggi e domani per il Consiglio Europeo; è arrivata la lettera Ue con le osservazioni alla Legge di Stabilità e sarcastica risposta del Premier alle osservazioni del dimissionario Barroso: abbiamo i due miliardi richiesti. Al Senato per il processo civile 161 si, 51 no. Lo Sblocca Italia ha la fiducia alla Camera con 316 si, 198 no, 1 astenuto: voto finale 30 ottobre.

25 ottobre: manifestazione sindacale proclamata dalla Cgil ma non dagli altri sindacati

178
CONDIVIDI