1partigiani_camera_liberazione_mattarella_1

La settimana inizia alla Camera in Aula con varie discussioni: istituzione della Giornata nazionale in memoria delle vittime dell’immigrazione (C1803 – A) con 287 si, 72 no, 20 astenuti, si celebrerà il 3 ottobre. A seguire S1314, Ratifica ed esecuzione dell’Accordo di collaborazione strategica fra i Governi d’Italia e Montenegro fatto a Roma il 06/02/10 e approvato dal Senato (C2752).

S1332: Ratifica ed esecuzione del Trattato fra i Governi italiano e cinese in materia di reciproca assistenza giudiziaria penale fatto a Roma il 07/12/10 e approvato dal Senato ( C2511). Sempre a seguire (2659 –A) fra Italia e Kazakhstan sulla cooperazione militare.

Sempre a seguire, S1532, Ratifica ed esecuzione dell’Accordo bilaterale fra Italia e Montenegro aggiuntivo alla Convenzione europea del 13/12/13 e assistenza giurisdizionale in materia penale (approvato dal Senato C 2756). Mozioni varie a seguire.

15 aprile: almeno 400 morti per un barcone che si è rovesciato, almeno 10.000 i migranti salvati nelle ultime ore.

Camera e Senato svolgono i programmi già calendarizzati. Passa al Senato, con votazione di fiducia il Decreto legge contro il terrorismo e proroga delle missioni internazionali con 161 si, 103 no e 1 astenuto.

Esequie di Stato nel Duomo di Milano per 2 delle tre vittime al Tribunale di Giustizia di Milano, presenti le massime Autorità dello Stato.

I conflitti di religione e nazionali vanno collocati nell’ambito dei genocidi come premessa, cominciando dalle crociate, per continuare sulla conquista del Sud America da parte delle armate spagnole. E senza dimenticare le due atomiche sganciate su Hiroshima e Nagasaki. Va anche ricordato come papa Woytila poco dopo la sua elezione si sia recato a Gerusalemme e nel luogo della memoria di Yad Washem abbia deplorato il non aver fatto tutto il possibile contro lo sterminio nazista di 16 milioni di persone, non soltanto ebrei, ma anche zingari, anti nazisti, anti fascisti e tutti coloro che potevano dare “fastidio” alla volontà di dominare il mondo da parte dei nazisti.

In nottata voto del Pd per lasciare l’Italicum così come è e andare al voto possibilmente senza richiedere la fiducia.

16 aprile: al Senato e alla Camera oltre alla elaborazione di quanto già calendarizzato, informativa urgente sui tragici fatti avvenuti al Tribunale di Giustizia di Milano, il 9 aprile.

Festeggiamenti per l’Anniversario della Liberazione alla Camera, presenti le massime Autorità e presenti i partigiani superstiti con il fazzoletto tricolore al collo. Poi l’Aula e il pubblico hanno cantato in coro  Bella ciao, bella ciao, la canzone partigiana per eccellenza.

A Yad Washem ricordati i defunti del terrorismo nazista.

17 aprile: Il Premier del CDM è andato a Washington dove ha tenuto un discorso alla Georgetown University; elogi Usa. Offerta ai dissidenti del Pd del Senato elettivo; slitta a lunedi 21 aprile la presentazione degli emendamenti alla legge elettorale Italicum.

Alla Camera svolgimento di interrogazioni urgenti a risposta immediata; il Senato riapre il 22 aprile.

CONDIVIDI