image

Un inizio di settimana all’insegna di morte e terrore. Da una parte in Francia, ucciso e decapitato il datore di lavoro, 39 morti sulle spiagge di Tunisia, e poi attacchi in Kuwait e Somalia con altre decine di morti, il tutto ad opera di pochi ma addestrati uomini dell’Isis.
Arbitrato internazionale richiesto (finalmente) dall’Italia per i nostri due marò, ancora senza processo dopo tre anni e mezzo.
Confusione massima per la Grecia con richiesta di referendum per il 5 luglio: il rischio è chiamato Grexit cioè fallimento della politica greca, anche per via del FMI che pretende di essere considerata banca quando è solo una organizzazione mondiale, nell’interesse di programmi mondiali..
29 giugno: Banche e Borse chiuse in Grecia per una settimana, fino al 7 luglio. Vengono pagate le pensioni e 60 euro prelevabili dai bancomat una volta al giorno. Domenica 5 luglio Referendum per le decisioni sulle trattative con la BCE. Borse europee in picchiata; Piazza Affari la peggiore con – 5,17%. Spread a 159.
30 giugno, al Senato conversione in legge con modificazioni del decreto – legge 05/05/15 n. 31, recante disposizioni urgenti in materia di rilancio dei settori agricoli in crisi, di sostegno alle zone agricole colpite da eventi di carattere eccezionale e razionalizzazione delle strutture ministeriali (appr. dalla CD – 1971).
Alla Camera, discussione su n.1 -00921 concernenti iniziative volte a sospendere le procedure di espropriazione relative a immobili ad abitazione principale. A seguire, conversione in legge del decreto – legge 21/05/15 n. 66, recante disposizioni in materia di pensioni, ammortizzatori sociali e garanzie TFR (C 3124 –A) e poi discussione sulla Delega al Governo per il recepimento delle direttive europee e attuazione di altri atti dell’UE. Relazioni consuntive sulla partecipazione dell’Italia all’UE per il 1913 -14 (Doc LXXX n.2 e Doc LXXXVII, n.25).
All’UE sono riprese le trattative tra Eurogruppo e Grecia fino a stanotte ore 24.
1 luglio: prima alla CD e poi al Senato informativa urgente sugli sviluppi del debito della Grecia. Al Senato, votazione per l’elezione di un componente della Presidenza della Corte dei Conti. Continuano a CD e Senato come programmati. Si della CD al decreto legge sulle pensioni co 320 si, 164 no, 2 astenuti.
Il Premier Renzi a Berlino a colloquio con la Merkel.
La Corte Costituzionale ha bocciato il blocco delle indicizzazioni sulle pensioni.
2 luglio: il Senato si occupa della Giunta delle elezioni e delle immunità parlamentari e sulla domanda di procedere ai sensi dell’art. 96 della Corte Costituzionale nei confronti del Senatore Giulio Tremonti e dei signori Enrico Vitali, Pier Francesco Guarguaglini e Alessandro Pansa per i reati di cui agli artt. 110 – 319 – 321 del codice penale (doc IV – bis n. 2).
Il Presidente dell’Autorità anticorruzione, Raffaele Cantone, ha tenuto la relazione annuale al Parlamento, sulla corruzione diventata fenomeno sistemico.
La Commissione cultura della Camera, boccia i 140 emendamenti prima di votare il DDL sulla scuola.
3 luglio: Consiglio dei ministri a Palazzo Chigi.
Camera e Senato continuano i lavori come programmati; molto probabile una interruzione alla CD per risposte ad interrogazioni urgenti.
Continua la discussione sui debiti greci e sul referendum.

CONDIVIDI