28 agosto

Crotone: sisma in mare, magnitudo 2,6 a 24 km di profondità, al largo di Capo Rizzuto.

Intesa europea sui migranti: centro in Libia ed aiuti economici.

Avvolto dalle fiamme il monte Giano ad Androdoco (Rieti).

Incendi: 46 roghi in Calabria e si valuta l’impiego dell’esercito.

Incendi anche a Scampia, rione di Napoli.

Nuovo incendio a Cocullo in Abruzzo.

Borse UE: in apertura tutte in negativo, Londra chiusa per festività, BTP BUND 176,6.

Chiusura: tutte in negativo.

Ad agosto, l’indice Istat fa sapere che il clima di fiducia sale a 107 punti da 105,6.

A giugno 2009, prima della crisi, l’indice si attestava a 109,6 punti.

Da domani sera 29 agosto, l’Acea fa sapere che mancherà l’acqua a Roma soprattutto nei piani alti.

29 agosto

Borse UE: in apertura tutte in negativo e BTP BUND a 171,5: effetto del missile nord – coreano che ha sorvolato il Giappone del Nord.

A metà seduta Milano passa in positivo.

Le Borse UE chiudono tutte in passivo per effetto dei test nucleari del Nord Corea.

Incendi ad Amatrice; in azione l’esercito.

124.000 ettari in fumo nel 2017.

124.000 ettari in fumo tanti quanti l’area della città di Roma.

CDM: 7 milioni ad Ischia per emergenze sisma a carico del fondo per le emergenze e visita del Presidente Mattarella alle zone colpite dal sisma.

Bracciano: sequestrati impianti di pompaggio e 20 indagati.

30 agosto

Morti sul lavoro: nei primi sette mesi di questo 2017, un aumento del 5,2%.

Borse UE: in apertura tutte in positivo, SPREAD BUND a 170 punti base; in chiusura, tutte in positivo.

L’Agenzia Moody’s  rivede al rialzo le stime per l’Italia, dell’1,3% contro lo 0,8% e 1% stimati in precedenza.

600 migranti sono stati sbarcati ad Augusta e Catania.

31 agosto

Borse UE: in apertura tutte in positivo e chiudono tutte in attivo.

La Corea del Nord pronta al sesto test nucleare, nel sottosuolo; un’esplosione 5 volte superiore alla bomba atomica su Nagasaki.

Istat: l’occupazione torna al livello del 2008, superati i 23 milioni di occupati; il tasso di occupazione sale al 58% (più 0,1%).

Per i primi mesi del 2017 il tasso di inflazione risale a 1,2%.

Il Governo propone ai sindacati un assegno minimo di 650-680 euro per i giovani.

L’esecutivo vuol garantire una pensione minima per i giovani che non abbiano i contributi sufficienti.

Istat: l’occupazione è in risalita; siamo ai livelli del 2008, ma cresce anche la disoccupazione: 11,3%.

Presidente Mattarella a Venezia per la Biennale Arte e 74esima Mostra del Cinema.

AZ: nel mirino di Ryanair che ne vuole fare uno spezzatino.

1 settembre

ATAC: rischio di fallimento, depositata una richiesta in tal senso, per fatture mai pagate; si va ad un concordato pubblico.

Borse UE: in apertura tutte in positivo, Spread  Bund a 167,9 punti; in chiusura tutte in positivo eccetto Milano.

2 settembre

Sono in corso due manovre elettorali: una per la Sicilia e una per l’Italia.

CGIA: dagli italiani 8.000 euro di tasse l’anno.

Irpef ed Iva: le due imposte più pesanti, 54,2%; più della metà del gettito totale.

L’imposta sul reddito delle persone fisiche vale 166,3 mld, mentre l’imposta sul valore aggiunto pesa per 101,2  mld.

Istat: più 1,5% sul Pil.

Intesa Raggi-Minniti: servono caserme e sgravi fiscali per l’emergenza abitativa.

Al Forum Ambrosetti di Cernobbio, Moscovici ministro finanze  UE per l’economia: l’Italia freni il debito pubblico.

Brexit: accordo da 50 mld tra GB ed Europa.

3 settembre

Il Presidente Mattarella rende onore al Generale dei Carabinieri Carlo Alberto Dalla Chiesa, sua moglie e l’agente di scorta, a Palermo nel posto dove furono uccisi, 35 anni fa, con una corona di fiori.

Anniversario dell’Armistizio di Cassibile, nel sud della Calabria, firmato dal Generale Castellano ed Eisenhower e letto dal Capo dello Stato Badoglio solo l’otto settembre per permettere a lui, alla famiglia reale e ai ministri di fuggire a Pescara per andare al sud.

Una data molto importante perché segna l’inizio della resistenza a tedeschi e fascisti, ma, soprattutto perché fu l’inizio delle Repubblica Italiana, con il referendum e l’esilio di Umberto II a Cascais.

Poi nacque la Costituzione ancora vigente, primo Presidente della Repubblica fu Luigi Einaudi, e poi l’entrata dell’Italia nella UE.

 

Giancarlo Colombo

 

CONDIVIDI