16 ottobre

Borse UE: in apertura tutte in positivo, Milano in ribasso e poi torna in positivo, mentre Bruxelles e Parigi aprono in negativo; in chiusura solo Bruxelles e Londra in negativo.

Sisma di magnitudo 2,7 tra Abruzzo e Molise, interessati i Comuni di Ateletta, Castel del Giudice, Gambirale e S. Angelo del Pesco.

E’ scaduto alle 10.00 di oggi l’ultimatum per la Catalogna, il presidente Puigdemont vorrebbe 2 mesi di trattative, Madrid ha in vista l’art.155 della Costituzione che prevede l’annullamento di ogni atto amministrativo contro l’unità della Spagna.

CM: manovra da 20 mld: lotta alla povertà, incentivi e investimenti e 20 milioni per la crescita e per incentivare l’assunzione di giovani. Rinnovo del contratto degli statali e 9.500 assunzioni nel pubblico impiego.

Legge elettorale: domani al Senato.

Fisco: aumento delle entrate più 2,6% sullo stesso periodo del 2017 (197 ml di euro).

Catalogna: due leader indipendentisti arrestati perché accusati di sedizione per le manifestazioni del 20 e 21 settembre.

17 ottobre

Borse UE: in apertura solo Bruxelles in positivo: in chiusura in negativo Amsterdam, Francoforte, Londra e Milano.

Alla Camera dei Deputati, la richiesta del PD di non rinnovare il mandato a Visco ha ottenuto 231 sì, 97 no, 99 astenuti.

Manovra 2018 arrivata alla CD.

La legge elettorale Rosatellum bis in Senato il 24 ottobre.

18 ottobre

Scontro Quirinale – Governo per il rinnovo della nomina di Visco a Bankitalia.

Borse UE: in apertura Milano prima positiva, poi retrocede e dopo torna positiva, Parigi sui valori di ieri, Bruxelles in passivo.

Domani 19 ottobre scatta il secondo ultimatum per la Catalogna: il Primo Ministro spagnolo chiede equilibrio.

Missionario italiano Pellù, liberato in serata, domani in Italia.

Senato: ok al disegno di legge in materia di segnalazioni da parte di dipendenti con partecipazioni: 142 si, 61 no e 32  astenuti.

Il provvedimento torna alla Camera.

Visco: pronto ad essere ascoltato dalla Commissione Banche.

Il Presidente Mattarella: messaggio di stabilità e indipendenza di Bankitalia, mai mettere in discussione l’autorità e l’indipendenza della Banca d’Italia.

Domenica referendum per l’autonomia di Lombardia e Veneto.

Draghi: presidente della Bce: lo Jobs Act ha creato 500.000 posti di lavoro in Italia.

19 ottobre

Senato: ieri approvato il ddl in materia di segnalazioni di reati o irregolarità nel lavoro pubblico e privato: 142 sì, 61 no, 32 astenuti.

Il provvedimento ora torna alla Camera dei Deputati.

Vertice UE su migranti, sicurezza e Brexit.

Scade oggi l’ultimatum alla Catalogna.

Il Governo spagnolo andrà avanti con la procedura prevista dall’art. 155 della Costituzione. Subito Consiglio straordinario dei Ministri per approvare la decisione che, poi andrà in Senato.

Ischia: G7 super blindato; attivisti contro il vertice che affronta i temi sul terrorismo e i foreign fighters.

Contratti a chiamata: nei primi 8 mesi del 2017 hanno registrato un aumento del 129,7% nei primi 8 mesi del 2016, cioè 273.000 in più.

I contratti a tempo indeterminato sono stati 1.032.926 con un calo del 2,5% rispetto al 2016.

Borse UE: in apertura tutte in negativo; step bund 162 punti base e chiudono tutte in negativo.

20 ottobre

817 miliardi: è la somma non incassata dal Governo su cartelle esattoriali.

Cannabis terapeutica: primo sì alla Camera dei Deputati con 317 sì, 40 no e 13 astenuti.

Borse UE: in apertura la Borse europee tutte in positivo, con STEP BUND a 162 punti base.

In chiusura chiudono tutte in positivo; Amsterdam e Francoforte positive ma al minimo.

Bankitalia: i corsi azionari delle banche sono cresciuti del 51% negli ultimi 12 mesi.

PIL del terzo trimestre più 0,5%.

Concordate per la Catalogna le elezioni regionali in gennaio 2018.

Presentati al Senato oltre 180 emendamenti alla Commissione Affari Costituzionali e da votare da lunedì prossimo alle 16.00 mentre il testo va in Aula martedì.

21 ottobre

Fitcht: con riforma elettorale ampia coalizione probabile e stime per l’Italia: più 1,7% nel 2017 (0,9% nel 2016) e 1,1% nel 2018, rating Italia BBB con previsione di stabilità.

Catalogna: oggi avvio sospensione dell’autonomia, con l’applicazione dell’art 155, con il controllo dei Mossos, TV pubbliche e radio.

1700 aziende trasferiscono la loro sede fuori dalla Catalogna.

Proposta al Senato spagnolo l’esautorazione del governo catalano, che si riunirà venerdì prossimo

Sostituzione di Puigdemont, dei ministri Economia e Interni, oppure di tutto il Governo, elezioni entro sei mesi.

22 ottobre

Referendum consultivi per Lombardia e Veneto. Si vota dalle 7.00 alle 23.00. alle 12 in Veneto aveva votato il 22% degli aventi diritto, in Lombardia il 12%

Nota bibliografica: sono state tradotte in sardo e catalano le novelle che Antonio Gramsci in carcere perché antifascista, scriveva ai suoi figli.

Ricordiamo anche che Gramsci scrisse su Rivoluzione Liberale, quando il nostro giornale uscì in pubblico.

Referendum Lombardia e Veneto: alle 19.00 il Veneto ha raggiunto il quorum con 57,2%;  in Lombardia affluenza del 40% con 95,6% di si e 3,6% di no.

CONDIVIDI