Donald Trump ha scambiato Conte per Salvini e, In attesa che glielo spieghino dando a Cesare ciò che è di Cesare, l’Italia deve stra starci. Dopo Brexit infatti, Macron sta spingendo per la Francia sovrana d’Europa, con un comando nucleare francese europeo ed una difesa francese europea a rottura del patto NATO. Ottimo lavoro dunque quello di Salvini (che ha mandato Conte il quale recita in questo momento Salvini – pro domo sua -, ma che fino a ieri era,da quel che dice, pronto a recitare pd Renzi, essendo il suo sponsor in università Alpa /Napolititano), Salvini che ha messo al centro dell’Europa l’Italia, con cui Trump intende sparigliare in Europa. È dunque finalmente nato l’asse auspicato Usa-Italia. L’asse importante ed utile per il nostro Paese, contro o meglio per pareggiare di conto (economico), con Germania e Francia. Ed utile agli Usa per evitare che il sovranismo della Francia di Macron consegni l’Europa alla Cina.
L’asse è fortemente strategico, farà bene a noi tutti e alle nostre imprese in Italia e nel mondo. Ed agli Usa che cercheranno così di contrastare l’espansione della Cina nell’Euro-Asia.
Trump ha invitato l’Unione europea a seguire l’Italia sui migranti. “L’Europa deve copiare l’Italia sui migranti”. Conte/Salvini a Washington ha incassato il sostegno americano, si è parlato di una “cabina di regia comune sulla Libia”. Trump ha detto, scambiando Conte per Salvini (quest’ultimo lo avrà informato che avrebbe mandato un suo prestanome), ha detto che “noi due siamo gli outsider della politica”, dandoci sostegno sulla Tap, e garanzie sui dazi. Si tratta cioè di un ‘asse speciale che aiuterà fortemente le nostre imprese italiane. Oltre che le nostre imprese e i nostri commerci ed economia, anche sulla Libia e i migranti: è finalmente nato l’asse Italia/Usa. Si salverà anche il Made in Italy dai dazi Usa.
Non è inutile spendere due parole sui migranti irregolari in Italia. Ne sono stati arrestati 95 (novantacinque) di migranti irregolari in soli tre giorni. Precisamente negli ultimi tre giorni. Si indaghi bene sull’atleta di colore iscritta guarda caso al pd, che afferma platealmente di essere stata colpita per razzismo perché sarà molto ma davvero molto probabilmente una bufala, una balla tanto sinistra quanto macabra. Si riscontri bene la ferita e l’accaduto. E si vada a vedere anche il suo conto corrente e quello dei suoi familiari, di chi è intorno a lei, perché per fare e dire quello che sta facendo e dicendo, l’hanno con tutta probabilità pagata. Infine si spieghi al Presidente della Repubblica Mattarella voluto dal solo Renzi non eletto al governo a suo tempo rubato agli italiani, che esistono e lottano tra noi veri e propri schiavi italiani, nostrani, di cui lui ed il Quirinale se ne infischiano, non sapendo neanche che esistono. Ricordiamo, tra i molti, quella povera donna morta di lavoro estenuante e di capolarato sui campi in Puglia. Mattarella (e il Papa, altro grande assente sul tema) si dedichi un po’ (anche) a quelli, agli schiavi italiani.

CONDIVIDI

1 COMMENTO

  1. Questo articolo contiene un’insinuazione estremamente grave (“Si riscontri bene la ferita e l’accaduto. E si vada a vedere anche il suo conto corrente e quello dei suoi familiari, di chi è intorno a lei, perché per fare e dire quello che sta facendo e dicendo, l’hanno con tutta probabilità pagata”). Ed è grave che una testata che si dice liberale dia spazio a insinuazioni del genere invece che a opinioni e informazioni circostanziate. Ma ormai purtroppo questo sito è ormai diventato un megafono del grilloleghismo più becero e di liberale non ha più nemmeno l’ombra. Che vergogna!

Comments are closed.