C’è solo un modo per tirarci fuori dai ripetuti e ripetitivi sconfinamenti dei giudici ovvero del potere giudiziario dentro la politica e contro i politici ovvero contro il potere esecutivo, ed è quello di fare passare la riforma della giustizia in cui i pubblici ministeri siano eletti dal noi tutti, dal popolo italiano. Finché non si farà questa riforma, che consiglio vivamente al ministro Salvini di tentare di fare passare finché è in auge e soprattutto in tempo, la politica ed i politici vale a dire i veri e legittimi rappresentanti eletti dagli italiani saranno sempre prevaricati, attaccati e superati, travolti a piacimento dal potere giudiziario cioè dai magistrati e da qualsivoglia giudice con lo sghiribizzo , la prepotenza, e l’arlìa di farlo. Si ricordi che in base alla divisione dei poteri , così come prevista nel nostro ordinamento giuridico, nessun potere può sconfinare e prevalere sull’altro. E che un giudice che arroghi a se stesso tale potere, come è ad esempio sia nel caso della nave Diciotti sia in quello dei soldi della Lega contro Salvini , sconfina e prevarica, è di fatto eversivo ed in quanto tale va denunciato, perseguito ed arrestato. Il presidente di Renzi, soit disant della Repubblica Mattarella , che a quanto pare, dalle sue ultime dichiarazioni intende ispirarsi all’altro peggiore presidente della Repubblica che si sia mai avuto in Italia Scalfaro, può dire, da ex giudice ed a favore della propria casta dei giudici , quello che gli pare. Si ricordi che così come nessuno è superiore alla legge, e così come nessuno può sconfinare ed appropriarsi di poteri altri contro ed in violazione della legge, anche lui, la sua stessa Presidenza, a guardare bene, è fuori dalla legge in quanto nominato da un illegittimo al potere allora rubato del Pd, guarda caso suo stesso partito di appartenenza. Nessuno può negare infatti che il voto del 4 marzo scorso ha reso plasticamente chiara la volontà degli italiani, totalmente contraria a Renzi e a quanto dallo stolto prepotentemente espresso e nominato. Tra cui Mattarella. È egli, il nostro presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, regolare e dentro, conforme alla legge?

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here