Spread e agenzie di rating, minacce e sanzioni sono gli ultimi strumenti imbracati dall’Europa franco/tedesca per abbattere ed immiserire l’Italia nell’attuale Europa. Finché cioè non si voterà a maggio 2019 la nuova Europa, non ci sarà per l’Italia che l’opposizione ed il remare contro a tutta un’intera burocrazia perniciosa (Fondo monetario internazionale, Banca centrale europea, Commissione eccetera) che è consapevole della propria totale inutilità e sua scoperta, e che oggi dà fendenti all’Italia ed agli italiani per boicottarli, ammansirli, depredarli, immiserirei e distruggerli, cancellarli. La furia franco/tedesca di Macron e Merkel contro l’Italia e gli italiani è la risposta all’esserci noi tutti, con il voto del 4 marzo 2018, opposti fermamente al disegno di Francia e Germania in nostro danno di trasformarci, noi tutti e il Paese, nella pattumiera d’Europa , sia quanto a gabinetto di gettito e stallo degli immigrati irregolari (la Francia, su ordine di Macron, ogni giorno , tuttora, ancora ce li recapita buttandoli di nascosto dai camion sul territorio italiano), sia quanto a immondizia economica , ovvero il nostro Paese immiserito e depredato economicamente da Francia e Germania. Avendoli gli italiani scoperti, denunciati e stando tuttora contrastandoli con la sola esistenza di un governo legittimo semplicemente votato e scelto dal popolo italiano, stanno tuttora piovendoci addosso fulmini politici e saette economiche, al solo fine di sdrenare l’Italia , e colonizzarla. Non c’è furia od arlia che tenga. L’Italia ce la farà. Lo spread economicamente non conta, e viene fatto impennare artatamente dai commissari morti politici in Europa , per spaventare e soprattutto per rovinare il mercato e la borsa, i titoli italiani. Le agenzie di rating sono totalmente in conflitto di interessi, cioè fanno da sempre gli interessi di chi le paga, non sono affatto indipendenti e oggi chi le paga vuole il male politico, economico e sociale dell’Italia. Moody’s, Fich e le altre sono state già scoperte dal giudice italiano di Trani che, con un coraggioso quanto rigoroso processo, le ha fatte rispondere, nel caso legale specifico risalente a qualche anno fa, della loro responsabilità e colpevolezza che è, anche allora, consistita nel fare danno economico grave al nostro Paese senza averne nessuna legittimazione o carica autoritariva. Poi ci sono state, così come continueranno ad esserci le minacce di sanzioni e di procedimenti , che, sarebbero anche questi totalmente ininfluenti perché non solo le stigmatizzazioni arriverebbero sul lungo periodo ma , soprattutto, arriverà prima la totale riforma di questa Europa, che non sarà più impregnata di sanzioni e infrazioni ma dal ripristino dello spirito originario europeo. Quest’ultimo ha quale premessa e presupposto della nuova Europa la progressiva convergenza tendenziale economica degli Stati membri e non la camicia di forza inflittiva della Germania cui si è unita immantinente la Francia di Macron contro gli Stati membri più forti e competitivi, quale è l’Italia. La sinistra ai governi non eletti in Italia – Monti, Letta, Renzi, Gentiloni – e ancora oggi con Bonino/Soros e Cottarelli /Mattarella si è prestata e presta contro il volere degli italiani . Portiamo a casa, con l’attuale governo , lo stop all’invasione dei migranti , la implementazione della nostra sicurezza e la detassazione con la Flat tax, ed andiamo a votare consolidando ed accrescendo chi oggi ha già presentato il documento di revisione, da parte dell’Italia, di questa Europa franco/tedesca che ci danneggia. I grandi leaders della terra, da Trump a Putin, sono dalla nostra parte, e ci aiutano.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here