Immanuel Kant teorico dell’illuminismo può essere considerato uno dei pensatori più influenti nell’ambito della cultura liberale. Kant è di origine tedesca, nonostante nasce in una città che a livello geografico attualmente si trova in Russia. Vive durante il governo illuminato di Federico II di Prussia, una monarchia assoluta che per alcuni principi si avvicina alla forma di Stato Liberale ( o di Diritto) nel XIX secolo. Kant con le sue teorie trascendentali sia sul piano gnoseologico che sul piano morale e anche a livello politico, costituisce i presupposti per far in modo che la visione della realtà costruisca un’ evoluzione che portò lo Stato a inserirsi in un contesto democratico e soprattutto liberale. Ogni aspetto del pensiero kantiano si prospetta “rivoluzionario”, nella sua opera più nota, la Critica della Ragion Pura individua come il mondo reale sia inserito in una metafisica non accessibile all’uomo, i fenomeni sono inseriti in categorie e la realtà è individuabile come principio d’intelletto. La razionalità come principio di conoscenza rappresenta per Kant il mezzo per entrare in contatto con gli oggetti “Per come lo sono in realtà “ , la razionalità stessa è anche il modo che rappresenta il mondo liberale, ove solo la Ragione può conoscere tutti gli aspetti concettuali dell’essere.( Questi visione verrà deformata da Hegel, che costituì un sistema filosofico “comodo” per l’affermazione politico-religiosa dello Stato Prussiano per altro patria di Kant). Il mondo per come lo è attualmente, un mondo liberale e democratico è accessibile solamente con quella forma di pensiero critico razionale individuato da Kant per la conoscenza. Soprattutto egli costituisce in una sua piccola opera di emblema politico” la Politica per la Pace” , principi che saranno alla base delle regole del Diritto Internazionale. Ove gli stati vengono visti come soggetti di Diritto, i cui rapporti devono essere regolati mediante una confederazione. Kant nella sua visione liberale aveva previsto un processo di integrazione forse in maniera differente, ma che oggi è alla base dei principi europeisti, evitando lotte e guerre fra stati che appartengono a una medesima realtà, la realtà liberale.

*Contributo di un giovane della Gioventù Liberale Italiana

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here