1 Gennaio 1948, una salvezza istituzionale

La Costituzione Repubblicana, rigida in quanto non può essere modificata da leggi ordinarie, lunga( suddivisa fra libertà civili, politiche, economiche, etiche e sociali e l’ordinamento della Repubblica) è un documento fondamentale, proprio poiché nella seconda parte relativa al Parlamento si fa riferimento al principio del bicameralismo perfetto funzionale ad distribuire il potere legislativo ad un assemblea bicamerale. Ciò secondo le mia idea è stata una vera e propria salvezza istituzionale, la tesi istituzionale bicamerale sostenuta dai democratici rappresenta il principio unico per cui, ora siamo in uno Stato Liberale, ove la legge regna sovrana e l’uomo viene riconosciuto in quanto persona. In particolare, bisogna ricordare che la seconda e più pericolosa tesi istituzionale sostenuta dagli esponenti del Partito Comunista, riguardava un’assemblea monocamerale che avrebbe provveduto a mascherare la democrazia liberale, il potere distribuito privo di consultazioni e nessun senato o camera dei deputati, e forse ponendo una previsione totalmente ipotetica, chissà se oggi ci ritroveremo considerati istituzionalmente in uno Stato Liberale?

*Contributo di un giovane della Gioventù Liberale Italiana

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here