Almeno 180 crimini di guerra delle truppe naziste da S. Anna di Stazzema a Marzabotto, ma il peggiore di tutti è stato quello del 24 marzo 1944 alle Fosse Ardeatine: 75 anni fa.

Nel marzo i partigiani italiani comunisti, avevano messo una bomba a Via Rasella uccidendo una trentina di soldati alto- atesini.

La rappresaglia tedesca fu feroce: 10 italiani per ogni caduto.

10 italiani per ogni caduto: 330 portati a 338 con più tre soldati austriaci cattolici che si rifiutarono di uccidere i prigionieri.

Il Questore di Roma Caruso, fornì i prigionieri tra cui Piero Albertelli, padre di un amico dello scrivente e per ciò a guerra finita venne processato e fucilato.

Kappler a guerra finita venne messo in prigione nel carcere di Gaeta, ma – sembrerebbe –  riuscì a fuggire  per una fuga concordata con il governo tedesco per per via di un prestito al dissestato  Stato italiano .

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here