LEGITTIMA DIFESA E SOVRANISMO

Un fatto che potrebbe sfuggire all’attenzione dei più in questa fase di assoluta emergenza sanitaria e comunitaria, potrebbe essere rappresentato da quel concetto che -lesto lesto- si sta già incuneando nelle menti più perverse, pur presenti dentro questo governo: che -non dimentichiamolo mai- è pur sempre, di fatto, un esecutivo di estrema sinistra.
Quello di voler procedere (anche facendo leva sulle nuove disponibilità finanziarie europee) in direzione di una opera di una ulteriore forte statalizzazione della nostra economia.
Precisiamo subito che neppure noi liberali saremmo contrari a questa eventualità ove essa venisse, però e subito dopo, guarnita con altri due concetti: quello per cui una tale azione sarebbe giustificata -e dimostrandolo- quale attività di “legittima difesa” delle nostre proprietà contro capitali stranieri e che essa rivesta i caratteri di “emergenza” e di assoluta “provvisorietà”.
Perché troppe Società (esattamente 191, di primo livello) – lo scorso mese di dicembre- questo giornale dimostrò come fossero saldamente detenute dalle mani dello Stato.
 Da cui, a loro volta, ne deriverebbero altre centinaia (il tesoro del “barbone sotto il materasso”, lo definimmo quella volta).
Ad esso vi rimandiamo.
Tutti spazi, questi, che sono stati tolti alla nostra libera fantasia imprenditoriale, che da decenni é – ahinoi- troppo compressa. Rompere questo salvadanaio potrebbe essere l’arma segreta che questo nostro Paese detiene e che può pur usare per far correre le nostre forze economiche.
Ora ancora annichilite.
Perché se le famiglie e le imprese non avessero avuto -per conto loro, non sollecitate da alcuno-  la straordinaria e solidale forza di sborsare ben 1 miliardo di €uro, volontariamente, a supporto delle strutture sanitarie e ospedaliere, noi saremmo stramazzati a terra.
Come molti altri Paesi pur riconoscono.
È questa la nostra straordinaria riserva di potenza.
Attenzione, però, a rompere quel salvadanaio nel modo giusto: una legittima transitoria difesa, precisiamolo, non é “sovranismo”.
252

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here