Non avevamo mai visto tanta sprezzante alterigia nei confronti della Magistratura come quella che -in più riprese- ha esplicitato il Sindaco di Roma, che ha più cause in corso di definizione.
Sarà per i vecchi trascorsi -come portaborsa- nelle Aule Giudiziarie; sarà per i discorsi uditi negli studi di certo “generone romano”; sarà per una sorta di essere psicologico di non superiorità che -senza darlo a vedere, beninteso- gli avvocati hanno verso l’Arbitro, ma il Sindaco se ne è uscita con due frasi assai politiche, diciamo così…
“Se condannata vado avanti”.
“Mi ricandido decisa”.
Rinnegando un altro pilastro (dopo quello della non-ricandidatura alle cariche pubbliche dopo 2 mandati, 10 anni) che pure il M5S aveva posto a fondamenta del suo essere un partito diverso dagli altri, non riempito di professionisti. See…
Ma tant’è: solo che noi non siamo usi sputacchiare con urla e strepitii volgari questo concetto.
Lo evidenziamo solamente per dire che non è cambiato proprio nulla.
Vogliamo parlare della stabilità di Assessori e collaboratori?
Bene, senza dover citare decine di episodi clientelari ci limitiamo a dire che con una velocità del tutto supersonica le poltrone  -al Campidoglio- di Assessori e Assessore hanno per la prima volta cominciato a roteare così vorticosamente che quelle hanno finito per infiammare le terga di decine di persone (tutte scelte dal Sindaco che giurava -ogni volta- fossero i migliori del mondo, salvo poi ricredersi e nemmeno con una qualche forma di imbarazzo).
È cambiato qualcosa rispetto a un tempo? See…
E per quanto riguarda il caso dei Vigili Urbani, vogliamo parlarne?
Non tanto della vicenda boccacesca che ha appannato i vetri della utilitaria di servizio… ma della nomina del Comandante in capo della allegra Brigata.
Anche qui i nomi sono ruotati più volte, perché si voleva negare un Sacro principio che pareva fosse ormai consolidato nel Corpo.
“Il Comandante deve essere uno di noi, uno che ha percorso tutti i gradini della Gerarchia, non essere un miracolato che giunge da Marte e non sa neppure dov’è….ér Qúadràro”.     1, 2 e 3…
Finalmente pare che il Sindaco abbia deciso di proseguire una sana tradizione, che ha avuto pure il DNA del divino Giulio tra le fila…
Però non è ancora stata ritirata la forma di protesta che ha mandato in brodo di giuggiole tutti gli indisciplinati dopo l’annuncio che… i Vigili non faranno più multe.
Una forma originale di sciopero bianco (dove il bianco è del foglio sanzionatorio) che, a tutt’oggi non è ancora stato ritirato. Lockdown permettendo.  See…
Infine, completando questo trittico delle Bermuda (ci sia consentita questa licenza poetica), vogliamo parlare dei Bilanci dell’AMA?
Di una Azienda che ha, di fatto, già precluse le linee di credito bancario e che non solo lascia i puzzolenti rifiuti in giro per le strade (per la gioia dei cinghiali e dei ROM col carrettino ricavato da carrozzella+scatolone di cartone),
non solo eroga delle forme di pagamento ai propri dipendenti in format-semaforo, ma si fregia pure di aver lasciato andare in malora quel patrimonio di cassonetti nuovi che pure certo Panzironi… aveva lasciato in eredità.  See…
“Gli incapaci sono colpevoli quanto i delinquenti”.
Chi l’ha detta questa massima?
Giorgia Meloni?  Antonio Tajani?  Maurizio Gasparri? O, forse, Guido Bertolaso?
Noo, questa massima è stata partorita dalle meningi fumanti di certo Alessandro di Battista che, girando per il mondo (non si sa con quali soldi), sia passato pure dalle parti Sabaude quel giorno che Chiara Appendino -annunciando la propria non ricandidatura a Sindaco della città dei Savoia- disse che  “in politica bisogna essere coerenti con i propri principii”.
See…  vallo a dire a Virginia.
1381

2 COMMENTI

Comments are closed.