Alcune indiscrezioni raccolte a Montecitorio raccontano che il Presidente Giuseppe Conte abbia rotto ogni indugio decidendo di andare a vedere le carte di Matteo Renzi solo dopo la presentazione formale (inattesa, perché frutto di una vera e propria scelta solitaria), ad opera di Giorgia Meloni, di una formale mozione di sfiducia.
L’arma tattica non pare essere lo strumento guerresco migliore che sappia usare la coriacea leader europea della destra.
Infatti anche i bambini dell’asilo infantile sanno che una preventiva dichiarazione sul missile che sta per essere lanciato non serva ad altro che a far puntare tutte le armi di difesa verso quella direzione.
Rendendo quello che pure sarebbe potuto diventare un blitz efficace in una festa di fuochi d’artificio da  Sagra paesana.
Dove  -alla fin fine- l’obiettivo da abbattere diventa il vero vincitore.
Le domande da porsi, quindi, sono queste: perchè mai Giorgia Meloni ha deciso di fare questo grande favore a Giuseppe Conte?
Forse perché, nella guerra dei giochetti nascosti, lei ha accolto l’invito che pure le ha rivolto il Presidente Mattarella?
Oppure perché è cascata, mani e piedi, dentro quella trappola infernale ideata da Matteo Renzi, che pare sia destinato a ritagliarsi sempre più -dentro la politica nostrana- il ruolo del più abile e scafato “mestierante” della sinistra?  Sempre pronto a passare all’incasso (con una poltrona di  governo in più, ovvero con un qualche altro “gadget”), qualunque sia un futuro Esecutivo di sinistra?
Potrebbe anche chiamarsi  “Conte ter” il prossimo, ma  in realtà non farà altro che mantere il medesimo DNA del “Conte bis”.
Dicono che le dichiarazioni di Giorgia abbiano provocato più reazioni nella opposizione.
Con un Matteo Salvini assai irritato per la non informazione avuta sul proclama solitario e con Silvio Berlusconi che, d’altro canto, non ha fatto altro che fregarsi le mani di fronte al vero dilettantismo che, a turno, i due incauti eredi esibiscono di fronte a tutta l’ltalia.
967

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here