Anche sugli sbarchi siamo alle cosiddette nuove ondate, complice la stagione e le dichiarazioni sullo jus soli e delle braccia aperte senza limiti dei cattocomunisti, ecco perché gli arrivi sono con numeri giornalieri da record, migliaia.

Per dirla tutta gli sbarchi anche col covid non si sono mai fermati perché barchette e barchini sulle nostre coste sono arrivati sempre, ma certo da qualche settimana il flusso in arrivo specialmente in Sicilia è aumentato tanto.

Del resto inutile girarci attorno, covid e immigrazione sono due emergenze gravi, che da sanitarie e umanitarie si sono trasformate in business e politica, si tratta di due allarmi la cui origine è sospetta, perché troppi interessi politici e finanziari ci vivono e operano sopra e attorno.

Addirittura sull’immigrazione e con la UE sono successi fatti eclatanti, basterebbe pensare che il governo Berlusconi l’ultimo scelto dai cittadini nel 2011 fu disarcionato con il golpe dello spread a tavolino perché tra i contrasti con l’asse Franco-tedesco padrone della UE, c’era anche quello della politica sull’immigrazione.

Ben altra scelta avrebbe fatto Berlusconi, infatti gli accordi importanti con Gheddafi consentirono il blocco dei flussi dalla Libia, dopodiché il Nobel per la pace Obama, quel Sarkò del risolino, col Presidente Napolitano, dichiararono guerra al colonello e il Cavaliere fu obbligato ad obbedire, col risultato di una lotta sanguinosa che ancora dura e dell’invasione migratoria clandestina dalla Libia verso di noi.

Tombola verrebbe da dire, parliamo infatti della primavera araba che Obama e Sarkò con la sponda della Merkel sostennero e applaudirono, basta guardare quel che succede oggi da quelle parti e in Medioriente per capire che bella primavera che sostennero quei signori, parliamo di una politica che la sinistra ha sempre avallato.

Tanto è vero che il mondo di sinistra a cui per esempio Soros guarda, non si limitò ad applaudire il disarcionamento di Berlusconi, che poi commise l’errore tragico e imperdonabile di sostenere Monti, ma puntò molto più in alto, perché ancora oggi il dubbio esiste eccome, Papa Ratzinger fu dimissionato in corsa con un gesuita di tutt’altra visione pastorale, politica, ecumenica, Francesco.

Insomma con Papa Ratzinger la politica migratoria delle braccia aperte senza limiti e controlli, la chiesa di Roma non l’avrebbe mai né accettata né sponsorizzata, per la sinistra e per la UE avere un Papa in disaccordo, non allineato sarebbe stato sicuramente un vulnus, come un vulnus più recente è stato Trump che altrettanto, ma sul covid è stato fatto fuori.

Si tratta di fatti fondamentali per la lettura della storia geopolitica di questi ultimi 10 anni, il governo Monti insediato alla fine del 2011, un gesuita per la prima volta a San Pietro all’inizio del 2013 e Trump tolto di mezzo lo scorso anno, episodi ancora oggi circondati da punti interrogativi e misteri, perché? 

Lo stesso punto interrogativo del covid, un virus che si è trasformato in un ciclone politico economico mondiale, anche in Italia dove la sinistra è da sempre il perno delle scelte del paese, apposta siamo allo sfascio, i detrattori del cdx dovrebbero sapere che dal 46 ad oggi in 75 anni di Repubblica, Berlusconi ha governato solo per 9 dunque chi ha rovinato l’Italia?

L’Italia è sempre stata in mano alla DC e al PCI che facevano accordi dietro le quinte, tanto è vero che si sono uniti, i democristiani rimasti fuori dall’accordo sono la minima parte e quelli che contano poco o niente, il paese è sempre stato sotto botta della sinistra comunista, cattocomunista, in un modo o nell’altro.

Anche quando al governo c’era il Cavaliere a comandare era la sinistra con le procure, basta leggere Palamara, e non bastasse la magistratura c’è sempre stato il rinforzo dell’informazione e del sindacato politicizzato, degli intellettuali e dell’università dei professori, ecco chi ha governato e indirizzato il paese.

Altroché ventennio di Berlusconi, ma quale ventennio ipocriti che siete, Silvio ha governato solo per 9 su 75 dal 46, dunque lo sfascio che viviamo è solo colpa di DC e PCI, punto, il resto è propaganda per la gente sprovveduta di cui purtroppo l’Italia è piena assai altrimenti non si spiegherebbe sia la storia e sia il 33 percento ai grillini.

Ecco perché sull’immigrazione e sul covid è sempre la sinistra a dettare legge, sulle braccia aperte lo vediamo ciò che si è combinato, illegali ovunque sparpagliati, scappati e finiti in mano alla criminalità perché non esistono strutture adeguate , col covid non ne parliamo, si tengono chiusi gli italiani mentre gli illegali arrivano a migliaia e fuggono , alla faccia dei tamponi e dei vaccini e delle multe agli italiani, che ipocrisia, siamo seri vanno fermate le partenze, ha ragione il cdx.

Altroché la litania della sinistra sull’Europa che deve aiutare, condividere gli arrivi, l’Europa se ne infischia, ci buggera da sempre, al di là delle parole di circostanza ipocrita, degli immigrati illegali che arrivano da noi se ne frega, quello degli arrivi illegali è un problema che nessuno cerca solo noi lo cerchiamo con gli appelli della sinistra e del vaticano, tipo jus soli.

Per farla breve immigrazione e covid sono fenomeni per niente casuali, col primo e col business dei vaccini, si è messo in ginocchio il mondo tranne la Cina dove è nato e fuggito, col secondo si tengono sotto scacco Italia e Grecia, con la differenza che la Grecia è considerata quasi marginale mentre l’Italia fondamentale, apposta ci spolpano e sfiancano, per sottometterci e svenderci meglio e lo vedremo presto.

Evviva la libertà, la democrazia, il pensiero liberale e solidale, abbasso il fascismo e abbasso il comunismo.

1621

1 COMMENTO

  1. Caro Alfredo, era prevedibile che con la buona stagione e con un dittatore turco sul piede di guerra, sarebbero aumentati i viaggi e gli sbarchi, solo il nostro governo ha fatto lo gnorri.
    Certo se avessimo un Ministro degli Esteri con gli attributi, dei Sottosegretari e degli Ambasciatori all’altezza, un Ministro dell’Interno capace, con dei collaboratori capaci, le cose potrebbero essere diverse; purtroppo sono nomine fatte dal M5S e dal PD.
    Purtroppo sulla Libia e sul suo petrolio, si sono scatenati gli appetiti di tutti; ad iniziare da quel delinquente di Sarkozy e poi di Macron, poi gli americani che si sono dimenticati dell’area mediterranea, poi la Germania che deve fare i suoi affari, poi il dittatore Erdogan che grazie alla sparizione degli USA, vuole allargare i suoi confini e la sua influenza ed usa i clandestini come arma per colpire i Balcani o l’Italia e di conseguenza la UE.
    Certamente l’unica strada per uscirne è quella degli Ambasciatori, dell’autorevolezza dei vari Ministri e dei trattati seri che blocchino queste rotte, ma soprattutto di precisi accordi con la UE, ovviamente più seri di quelli firmati a Malta dal precedente governo. Naturalmente anche la riforma della Giustizia potrebbe aiutare a fermare gli sbarchi, senza intromettersi e senza fare politica.
    Che purtroppo dietro queste cose ci siano i soldi di Soros è cosa assodata, ci sono i finanziamenti alle Ong che pattugliano il Mediterraneo o a tutte quelle iniziative che siano comunque collegate al comunismo. Quanto a Ratzinger io penso che fosse una persona molto capace in teologia cristiana, ideale per fare il Papa, ma non adatto alla politica del Vaticano. D’altra parte un Papa deve occuparsi di anime e non di politica o economia; la Curia romana è stata così distrutta, per mettere un gesuita comunista sul soglio di Pietro, costringendo Papa Ratzinger a rassegnare le dimissioni.
    In quanto ai vent’anni di governo Berlusconi che secondo la sinistra hanno rovinato l’Italia, è la conferma che il PD adotta le teorie di Goebbels: “ripetere una falsità per più volte, la trasforma in verità”; tutta la storia del PCI, PDS, PD è basata su questa teoria con l’aiuto dei media. Come giustamente ci ricordi Berlusconi su più di 60 anni di governo PCI + DC, ha governato per soli 9 anni e sicuramente non è lui l’artefice dell’indebitamento dell’Italia, iniziato a galoppare con Craxi.
    Il problema è che il PD ed i suoi predecessori hanno riempito l’Italia di dirigenti e funzionari iscritti nelle loro liste e questo crea un grosso problema ad eventuali governi di diverso colore. Non scordiamoci che in UE, Francia, Germania, Austria, Paesi Bassi, Danimarca… per ragioni diverse non ci vedono di buon occhio e fino ad oggi hanno cercato in tutti i modi di metterci i bastoni tra le ruote e crearci difficoltà.
    Da ciò se ne deduce che o il CDX trova una intesa molto forte ed alle elezioni riesce a convincere a votare i non votanti, che poi sono il 60% degli aventi diritto e riesce a vincere con una maggioranza bulgara, oppure è destinato a fallire. Vedremo già alle amministrative se gli italiani si degneranno di alzare il culo per entrare nella cabina elettorale a votare, oppure preferiranno restare a casa, salvo poi essere i maggiori critici di ogni governo alternativo.
    Staremo a vedere, anche se non ho molta fiducia negli italiani che sono riusciti a mandare in Parlamento con il 36% dei voti, degli incapaci che hanno creato solo danni, pensando solo a come sistemarsi, come sistemare TUTTI i parenti, le amanti, ma anche qualche conoscente. Con questi italiani difficilmente riusciremo a fare qualcosa di buono vincendo le elezioni. Bah, staremo a vedere. Un caro abbraccio

Comments are closed.