Quando si dice che le bugie hanno le gambe corte si intende solitamente che prima o poi la verità viene  a galla e che non si può pensare di farla franca, purtroppo al mondo c’è ancora chi pensa  che la gente possa bere tutto ciò che gli viene detto e che le persone non siano dotate di intelletto se non solo loro. Alle accuse di mentire rispondono solitamente con toni oppositivi, aggressivi sostenendo che è un folle patologico chi possa pensare che loro non dicano la verità.

Di pinocchi è pieno il mondo e spaziano in vari ambiti; lavorativi, politici, amicali, sentimentali, famigliari ed è un trend in continua espansione.

Chi è bugiardo per antonomasia probabilmente non se ne rende nemmeno conto perché è così impegnato nella sua realtà deformata tanto da essere falso anche nei confronti di sè stesso.Raccontare bugie è un modo di non prendersi troppo sul serio o di non prendersi le responsabilità delle proprie azioni oppure un modo per deformare una realtà che non piace a piacimento (scusate il gioco di parole). Chi sbugiarda il pinocchio solitamente viene aggredito o inveito come se non credere alle bugie fosse un peccato  e non un dovere morale o un meccanismo sano di difesa. Ci sono persone che preferisco far credere di crederci solo per quieto vivere e per non mortificare il pinocchio di turno…

Bugiardi e ingannevoli a mio avviso si nasce per predisposizione naturale e si peggiora con il tempo. Ma travisare la realtà occultando informazioni per ottenere profitti è un gioco pericoloso per chi lo subisce in quanto dare fiducia espone una persona ad un apertura totale con investimento di tempo, di sentimenti e di energie e sapere di essere stati ingannati oltre che offesi gratuitamente  è una pugnalata alle spalle.

Le motivazioni che inducono un soggetto a mentire sono varie e ovviamente personali dall’ottenere considerazione e attenzione e questo vale in particolare in vari ambiti, dall’ottenere un qualcosa di conveniente, la fiducia o qualcosa di vantaggioso e questo vale sia in amicizia che nei rapporti più stretti.

Le bugie che fanno più male una volta scoperte sono sicuramente quelle che arrivano da coloro che con noi hanno un forte legame affettivo e/o amoroso, sono quelle che non ci aspettiamo, che non immaginavamo di poter ricevere. Tra le menzogne più graviinserirei anche l’occultamento di informazioni in quanto non fornire intenzionalmente delle informazioni utili per comprendere una situazione o un concetto è mentire nei confronti di chi richiede delucidazioni in quanto tali informazioni potrebbe essere utili per fare il punto di una situazione e prendere una decisione per sè benefica e maggiormente conveniente nei confronti propri.

Vi sono però anche le menzogne buone dette a fin di bene per non far soffrire ma sempre “balle” sono perché non rappresentano la realtà e fanno comodo più a chi le dice che a chi le riceve creando solo malintesi e confusione. Come dicevo all’inizio le bugie hanno le gambe corte e di Pinocchi è pieno il mondo.

Meglio una brutta verità o una bella bugia?

A buon intenditor…

270

2 COMMENTI

  1. Ha proprio ragione, le bugie fanno parte della vita, ovviamente quelle “bianche”” che ti fanno sentir bene, ma solo apparentemente…in particolare certi tipi di uomini sono, oltre che narcisisti patologici, le loro bugie sono incorporate dentro… che alla fine anche se lo pensi per un solo istante, ti chiedi che forse non è così, perchè noi donne diamo sempre doppia chance…E invece no, perchè quando ti rendi conto è già troppo tardi, la bugia più grande e beffarda, pensare che lo hai conquistato…Comunque la vita va oltre, ma loro tornano indietro… Viva la libertà e la sincerità, sempre …. brava

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here