Se la Meloni avesse scelto di candidarsi a Roma per giocarsi una partita che avrebbe vinto, assicurando così la Capitale al centrodestra, l’avremmo esclusa dal gruppo dei “confusi”, ma non l’ha fatto consegnando così non solo Roma alla sinistra, con tutto il rispetto Michetti non vincerà mai, ma aggiungendo se possibile confusione alla confusione.

Insomma va da sé che la domanda in queste ore di tutti i romani di centrodestra è perché? Che c’è dietro? Come mai il centrodestra potendo vincere facile a Roma preferisce il contrario? Per farla breve si tratta dell’ennesimo mistero e dell’ennesima dose di confusione nel quadro nazionale sia a destra che a sinistra.

Del resto nel PD la serenità di Enrico Letta non solo porta via consensi ma ha raggiunto una sorta di Nirvana nel quale parla senza cognizione di ciò che propone, l’ultima Bella Ciao dopo l’inno, che fa il paio col voto ai sedicenni, allo jus soli, alla patrimoniale, tutta roba che gli ha indicato Prodi che della perspicacia non è mai stato alfiere nemmeno da giovane figuriamoci ora.

Nei grillini il disorientamento congenito è diventato un’emergenza, divisioni, ammutinamenti, stanno per fortuna sgretolando quello che restava di una vicenda da psicanalisi, nessuno riuscirà a spiegare come sia stato possibile quel 34 percento, inoltre coll’arrivo di Conte e il suo nuovo umanesimo dal disorientamento congenito si è passati al vapore acqueo politico.

Del resto ricorderete Conte, si presentò da Premier, nominato per caso, definendosi l’avvocato difensore degli italiani, ma scusate difensore da quale delitto? Quale reato avrebbero commesso gli italiani? Perché se c’è un avvocato che difende deve esserci un’accusa da contestare non vi pare? Chissà forse Conte voleva difendere gli italiani dallo Stato aggressivo? Leviatano? Aguzzino? Prepotente?

In questo caso la confusione sarebbe totale, perché un Premier in giudizio contro lo Stato che istituzionalmente rappresenta sembra strano non vi pare? Specialmente un Premier come Conte che dello statalismo grillino è stato ed è alfiere, insomma inutile continuare, tanto è vero che l’esperienza giallorossa è stata così catastrofica da bruciare 170 miliardi e costringere Mattarella a chiamare Draghi.

Insomma piaccia o meno i 5 stelle che siano guidati da Conte, Di Battista, Crimi, restano sempre una anomalia della politica, ondivaghi, incoerenti, mutanti, oltreché statalisti, assistenzialisti e pauperisti, insomma un po’ comunisti e un po’ cattocomunisti, ciò che ha rovinato e storto l’albero italiano e tutti noi.

Come se non bastasse alla confusione si è aggiunto Renzi che prima ha consentito la nascita del governo giallorosso e poi l’ha stroncato, prima contro i grillini e poi ci governa assieme anche con Draghi, insomma Renzi è tutto e il suo contrario del resto dal 40 percento del PD è passato al frazionale di Italia viva.

Insomma da noi il covid è  anche il virus del caos politico, ed è in questo polverone che si inserisce l’idea di federazione di cdx, che poi sarebbe una incorporazione nella lega di ciò che resta di forza Italia e dei cespugli sparsi di cdx, per prepararsi alla votazione per il colle da una parte e dall’altra contrastare Fratelli d’ Italia nella sua crescita costante, perché a parte questo nulla di altro esiste in termini ,programma, disegno politico di un centrodestra moderno liberale e  progettuale.

La realtà è che siamo nel caos, c’è solo Draghi che dirige e per fortuna la sua autorevolezza internazionale placa i dubbi e le preoccupazioni dei mercati verso una politica italiana mediocre, incapace, inadatta alle necessità del momento, del resto scusate ma voi avere capito qualcosa del Recovery? Sareste in grado di spiegare chiaramente come verrà speso? quali sarebbero nel dettaglio le realizzazioni di qui a 2 oppure 3 anni?

Avete capito qualcosa della transizione ecologica e cosa sia in effetti? Avete capito quali infrastrutture verdi saranno costruite e dove in Italia? Avete capito se il piano sanitario prevede la fine del covid e la sua scomparsa oppure la sua immortalità visto che si parla di terza dose di vaccino e nuove ondate? Avete capito come restituiremo i prestiti nel tempo, da dove usciranno i soldi per ripianare il debito salito alle stelle? oppure siete convinti che grazie al recovery cresceremo più della Cina per sostenerlo e ripagarlo?

Ebbene in questa confusione che si è creata per confondere la gente, noi abbiamo capito che saranno assunti centinaia di migliaia di statali, che la spesa pubblica salirà ancora, che la riforma del fisco porterà ad un aumento complessivo del gettito, che la riforma della giustizia non cambierà “ il sistema Palamara”, che le grandi multinazionali digitali saranno tassate fra qualche anno al 15 percento perché nel mentre saranno messe in condizione di guadagnare l’ira di Dio visto che tutto passerà per loro e avverrà tramite loro.

Noi in questa confusione abbiamo capito che pandemia dopo pandemia il business dei vaccini continuerà ,che con la scusa del green ci obbligheranno a cambiare tutto,  come coi decoder della tv o del pc che ogni tanto ci obbligano a sostituire, che pur di aiutare le banche a spennarci ci obbligheranno a  usare solo il bancomat, che tutto funzionerà a batteria e al posto della plastica il mondo sarà pieno di batterie da smaltire, che le mascherine diventeranno d’abbigliamento e tutto tra noi dovrà essere con meno vicinanza e sentimento pedagogico sociale e famigliare, poi ci lamentiamo delle devianze e del bullismo giovanile.

Chi vivrà vedrà, nel mentre resistere, ragionare, reagire, stretta la foglia larga la via, dite la vostra……. Evviva la libertà e la democrazia, abbasso il fascismo, il comunismo, la confusione da covid e da ipocrisia.

 

867

1 COMMENTO

  1. Caro Alfredo, hai veramente ben definito la situazione italiana: il Caos! Speriamo però che sia come disse Esiodo “Prima di tutto fu il caos…”, cioè l’antefatto di una situazione molto più calma, molto più regolare, molto più tranquilla.
    Se la Meloni avesse scelto di fare il Sindaco di Roma, avremmo vinto a man bassa, come se si fosse presentato Bertolaso, ma purtroppo la Meloni comincia ad intravedere il nastro della vittoria che potrebbe portarla a Palazzo Chigi e se così non fosse avrà comunque tanti voti da poter trattare quasi alla pari con Salvini, mentre Bertolaso non ha gradito il voltafaccia di Salvini e della Meloni alle passate elezioni.
    Se Forza Italia si federasse con la Lega, sicuramente finirebbe fagocitata, ma l’alternativa oggi è di finire in mille rivoli al 2%, per cui meglio federarsi che sparire; d’altra parte da quando Berlusconi non se ne interessa direttamente più, FI è di fatto sparita.
    Peccato perché un periodo così favorevole sarà difficile trovarlo di nuovo, Letta cerca disperatamente di recuperare voti utilizzando vecchi stereotipi comunisti (tassare i ricchi, far votare i sedicenni, magari anche i clandestini, lo jus soli, cantare tutti assieme appassionatamente e rigorosamente con la mano sul cuore: Bella Ciao..), ma non sembra che riesca a frenare la discesa del suo partito, sembra più al punto di dover fare urgentemente un TSO.
    Sul M5S stendiamo un velo pietoso, tra giravolte, cambi di sponda, esplosioni, implosioni, liti, parolacce… ci hanno fatto vedere il lato peggiore della politica. Chi li ha votati ha voluto, a modo suo fare una rivoluzione, ma purtroppo ha solo distrutto l’Italia, il Parlamento e la Politica con la P maiuscola.
    Pertanto io non ce l’ho con i grillini che hanno approfittato della situazione per rimpolpare i loro conti devastati e togliersi delle soddisfazioni che altrimenti avrebbero potuto solo sognare, ma con quei delinquenti (perché tali si sono dimostrati) che li hanno votati, che li hanno mandati in Parlamento a creare il caos a cui tu alludi e quegli avvoltoi come il vanitoso Conte che vorrebbero approfittare della situazione per ritagliarsi un posticino nel gran postribolo italiano, che sono riusciti a creare.
    Per fortuna che in questo caos c’è Draghi che riesce (per ora) a tenere salda la barra per portarci a poter incassare il Recovery, che ovviamente nessuno ha capito fino in fondo, ma tutti hanno capito che ci daranno 200 miliardi da spendere, quindi “piatto ricco, mi ci ficco!”. Una toppa qui, una toppa là, una concessione a destra ed una concessione a sinistra, alla fine sicuramente incasseremo i soldi, ma non sono così sicuro che verranno utilizzati al meglio o comunque secondo il programma consegnato alla UE. Qui poi ci saranno i falchi austriaci, danesi, olandesi & Co. che cercheranno di bloccare tutto per non aver rispettato i patti.
    Insomma caos a livello italiano, a livello UE, a livello USA, a livello mondiale, il caos è un male molto contagioso che peggio di un virus dilaga, in questo caso possiamo solo sperare che Esiodo avesse ragione.
    Un caro abbraccio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here