Non articolerò il mio pensiero su teorie del complotto oppure sulla cieca e non libera fede nello scientismo dogmatico proposto dai virologi star, oramai sempre più attanagliati all’interno dei salotti televisivi, per molti, considerati la voce della comunità scientifica nazionale per quanto diversi medici e scienziati che hanno mostrato posizioni contrastanti o semplicemente di dubbio, sono finiti irrimediabilmente nell’occhio del ciclone nella nuova santa inquisizione ossia il Comitato Tecnico Scientifico, ma anche dell’attuale Sottosegretario al Ministero della Salute (ed exViceministro) Pierpaolo Sileri che non scherza. Così signori, il mio pensiero lo articolo su fatti concreti e reali, una mia libera opinione (se ancora esiste libertà di dissentire sennò si viene subito etichettati e discriminati come no-vax e complottisti di ultima generazione), una mia opinione che si fonda non solo su fonti di testate autorevoli ma su documenti che pervengono dai siti web delle istituzioni della nostra (ancora?) repubblica costituzionale. Sono un liberale, non mi sono mai piaciuti gli autoritarismi, che provengano da destra o sinistra, che vengano attivati con procedure violente o meccanismi pseudo-democratici. Mi basta riportare quanto comunicato dal Senato della Repubblica Italiana (consultabile liberamente sul suo sito web) con l’atto 1-00388 pubblicato il 16 Giugno 2021, nella seduta numero 377. Infatti già dalle prime righe di tale atto si riporta che: In Germania la commissione permanente per le vaccinazioni (Stiko) del “Robert Koch Institut” non consiglia la somministrazione di Pfizer ai giovanissimi e addirittura, nelle raccomandazioni ufficiali diffuse sul sito del Robert Koch Institut, che è l’equivalente dell’Istituto superiore di sanità italiano, si legge che: “L’uso di Comirnaty in bambini e adolescenti di età compresa tra 12 e 17 anni senza precedenti malattie è attualmente generalmente non raccomandato” e che “per questa fascia di età è quindi possibile la vaccinazione solamente dopo consiglio medico e se il bambino o l’adolescente o i tutori accettano i rischi individuali”;

in Israele e negli Stati Uniti la vaccinazione con vaccini anti COVID-19 a mRNA per la fascia dei giovanissimi 12-16 anni e over 16 è iniziata da tempo, ed è notizia recente che proprio in Israele sono state riportate 275 miocarditi nei giovani di età compresa tra i 16 e i 30 anni;

Lo stato tedesco quindi ha raccomandato di non consigliare la vaccinazione (tramite i suoi apparati amministrativi sanitari equivalenti al nostro Istituto Superiore di Sanità) per gli under 18, in quanto in Israele (stato dove è stato attivato da tempo il processo di vaccinazione di massa) ci stati ben 275 casi di miocardite fra i 16 ed i 30 anni.

E ancora: La tecnologia del vaccino mRNAcompletamente nuova, che non è mai stata precedentemente approvata per l’uso nell’uomo (…). I potenziali effetti a insorgenza tardiva possono richiedere mesi o anni per manifestarsi. Le limitate sperimentazioni sui bambini intraprese fino ad oggi sono totalmente sottodimensionate per escludere effetti collaterali non comuni ma gravi. I bambini hanno una vita davanti a loro e i loro sistemi immunologici e neurologici sono ancora in fase di sviluppo, il che li rende potenzialmente più vulnerabili agli effetti avversi rispetto agli adulti. Sono già state sollevate una serie di preoccupazioni specifiche, tra cui malattie autoimmuni e possibili effetti sulla placenta e sulla fertilità. Un articolo pubblicato di recente ha sollevato la possibilità che i vaccini mRNA COVID-19 possano innescare malattie neurodegenerative basate su prioni. Tutti i potenziali rischi, noti e sconosciuti, devono essere bilanciati rispetto ai rischi del COVID-19 stesso, quindi ai bambini si applicherà un rapporto rischi/benefici molto diverso rispetto agli adulti”;

sulla protezione dal COVID nei bambini si aggiunge che “I bambini sani non corrono quasi alcun rischio di COVID-19, con un rischio di morte di appena 1 su 2,5 milioni.

Quindi a differenza dal terrorismo mediatico posto da “testate” come Huffpost, Fanpage.it o Open, viene dichiarato SCIENTIFICAMENTE che i bambini non corrono alcun rischio grave dall’infezione da Covid-19 mentre con il vaccino i rischi sono profondamente più alti dei benefici. Nelle prime righe si utilizza un termine raggelante, ossia “le limitate sperimentazioni sui bambini intraprese fino ad oggi”.

Ribadisco che lo stato italiano in questo momento non si prende alcuna responsabilità degli effetti collaterali dovuti al vaccino, firmando la liberatoria prima della vaccinazione, il soggetto si assume ogni responsabilità in merito a qualsiasi danno fisico che biologico che può pervenire attraverso l’inoculazione. Aggiungo che lo stesso stato italiano sta ricattando deliberatamente il popolo mediante il Green Pass, che come testimoniato da uno degli sponsor della propaganda mediatica pro-vaccinazione di massa, l’infettivologo Matteo Bassetti, il Green Pass è un dispositivo funzionale affinché si vaccinino tutti. Crisanti, altro “virologo” (ma in realtà zanzarologo) dei media, ha dichiarato che il Green Pass non fornisce ambienti di sicurezza sanitaria, in quanto gli stessi vaccinati possono essere veicolo di contagio e in certi casi raggiungere l’ospedalizzazione per l’aggravarsi dell’infezione. Le stesse persone che vi inducono alla vaccinazione (sponsor oramai conclamati dei media) vi rivelano fra le righe cosa in realtà sta accadendo. Sono un liberale, ognuno merita rispetto sia che sia vaccinato o non, non si impongano autoritarismi e non si tocchino i bambini. Abbiamo dimenticato cosa significa essere liberali per seguire “mode” proposte da un mainstream che non ammette contradditorio il quale ha già dimostrato di propinare fake news (gli stessi Burioni, Crisanti e Bassetti sono stati denunciati recentemente dal Codacons di Reggio Calabria per questo motivo, ma anche per alcuni “curiosi” conflitti d’interesse con le multinazionali del farmaco). Che la politica ritrovi la razionalità, osservo solamente tanti tifosi che hanno perso l’uso della logica per approdare ad una fede cieca priva di quella maieutica socratica che tanto servirebbe in questo momento.

Allego la fonte che proviene direttamente dal sito web del Senato della Repubblica

http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/print/18/Sindisp/0/1299973/0

 

“Questo articolo non rappresenta la linea del PLI, ma viene volentieri ospitato su Rivoluzione Liberale, che come linea editoriale da sempre pubblica tutte le opinioni del variegato mondo liberale .”

372
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here