Caro direttore,
è possibile mai che in Italia siamo da anni impantanati in un limbo di immutabilità? Se ci fossimo idelamente addormentati vent’anni fa e risvegliati stamane avremmo trovato tutto uguale… o quasi: ma in peggio. Ma è possibile che perdura una concezione per cui senza aiuto pubblico non ci si muove? Giovani (me per primo, naturalmente…) svegliamoci, prendiamo l’iniziativa, poco Stato, ma regole chiare e certe da rispettare!

Riscopriamo la vera politica, osiamo e, quando occorre, senza paura di dover rinunciare al supefluo e ai dettami di questa meschina società conformata e appiattita su modelli dettati dall’apparire… l’imperativo è l’essere!
I miei più sentiti complimenti per “rivoluzione liberale.it”: sempre così, scuotiamo le coscienze e alimentiamo il fuoco del vero pensiero liberale.
Cordiali saluti
Marco Marinelli

CONDIVIDI

1 COMMENTO

  1. Caro Marinelli, nulla da commentare alla sua analisi precisa e proiettata verso una vera “rivoluzione liberale”! Grazie per i complimenti che girerò alla Redazione.
    A presto.

Comments are closed.