La tragedia e la strage perpetrata da un neo nazista in Norvegia ha avuto l’elogio di un parlamentare europeo, padano e voglio ricordare che il nazismo rappresenta il massimo dei crimini contro l’umanità ed elogiare il nazismo è un reato a livello mondiale.

Ma è un reato anche in Italia ed è un insulto alla storia patria e alla Resistenza al nazismo.

La rivolta contro le armate tedesche cominciò a Porta S. Paolo l’otto settembre 1943 e fu comandata da Raffaele Persichetti tenente dei Granatieri di Sardegna. Con l’appoggio in armi di Carabinieri, Lancieri di Montebello, tutte le forze della resistenza romana e 400 donne si batterono contro il nemico. Raffaele medaglia d’oro, cugino di mia madre, cadde il 9 settembre.

In successione: la Divisione Acqui perse quasi tutti gli effettivi (9700 su 12000 uomini) a Cefalonia, Corfù e Zante per avere deciso quasi all’unanimità di combattere e non arrendersi.

A Napoli Gennaro Capuozzo, 13 anni, morto mentre lanciava una bomba a mano ad un carro nazista e medaglia d’oro insieme ad altri 4 minorenni, costrinse gli altezzosi comandanti tedeschi a trattare con i capi degli insorti napoletani per uscire con la coda tra le gambe e la bandiera bianca da Napoli.

I Carabinieri italiani, non solo il brigadiere Salvo D’Acquisto medaglia d’oro, in tutta la guerra di Liberazione hanno perso circa 25 mila uomini, tra ufficiali e soldati.

Poi iniziarono le rappresaglie contro i cittadini italiani di osservanza israelitica e la loro deportazione in Germania, dove i nazisti in 560 campi di sterminio uccisero 16 milioni di europei di 17 etnie. Wiederstand è la parola tedesca che noi traduciamo con Resistenza e gli oppositori al nazismo, liberali, socialisti, comunisti, sindacalisti vennero massacrati senza pietà la notte dei Cristalli quando vennero distrutte intere biblioteche.

In Italia le rappresaglie furono continue: dalle Fosse Ardeatine a Marzabotto a S. Anna di Stazzema, alle Langhe.

Bisogna consigliare al deputato padano di andare a Montelungo al Sacrario dei Caduti per la libertà (oltre 80.000 uomini) e a Montecassino dove molti combattenti polacchi, anche ebrei sconfissero i nazisti e lì sono sepolti.

La vittoria, grazie anche agli Alleati, c’è stata e sconfitto uno dei peggiori cancri dell’umanità, il nazismo. Oggi, non se ne deve permettere la rinascita.

CONDIVIDI