Sesso senza amore? Si può fare. Dispiace per il buon Antonello Venditti che in una sua celebre canzone dichiarava proprio il contrario. Ma se chiedete a Ivan Reitman, regista di “Amici, amanti e…” (titolo originale No Strings Attached), film in uscita nelle sale italiane il prossimo 25 marzo, ve lo confermerà. E lo fa, il cineasta di origine slovacca, nella pellicola che mette in campo l’attrice del momento, la ventinovenne Natalie Portman. La donna che ha trionfato di recente a Los Angeles dove, mostrando un radioso sorriso, si è portata via il suo primo Oscar, miglior attrice protagonista per l’interpretazione nel “Cigno nero”.

Qui Natalie (Emma Kurtzman), incontra dopo anni un amico d’infanzia, Adam Franklin (interpretato da Ashton Kutcher, prima d’ora solo qualche parte di secondo piano) e scopre di avere con lui un’impareggiabile intesa sessuale. Ma lei è allergica ai legami sentimentali e impone un “regime di ferro” che esclude anche solo una testa appoggiata sul petto o qualche coccola poco dopo una voluttuosa performance erotica.

Qualche anno fa la sola anticipazione del tema di questo film ne avrebbe stabilito la bocciatura. Ma che scherziamo? Una commedia rosa con tanto di orgasmi da record, senza una briciola di sentimentalismo? Nemmeno a parlarne. Frotte di adolescenti e, perché no, adulti, avrebbero lasciato le sale col muso lungo o con la parola “paradossale” tra le labbra. Ma il tempo è passato e oggi tutto è consentito.

E proprio per stare al passo col tempo non si deve silurare a prescindere il lavoro di Reitman. Che tuttavia, se non fosse per la carica esplosiva e l’entusiasmo e la professionalità che la Portman investe in ogni singola azione della sua esistenza, sarebbe ben poca cosa. Perché il resto del cast è giusto capace di prove degne di una sit-com pomeridiana. Se si esclude il contributo di una star indiscutibile come Kevin Kline.

SCHEDA: “Amici, amanti e…” di Ivan Reitman. Con Natalie Portman, Ashton Kutcher, Kevin Kline, Cary Elwes, Greta Gerwig. Commedia, durata 108 min. – USA 2011. – Universal Pictures.

CONDIVIDI

1 COMMENTO

  1. Adoro Natalie Portman. Ma non fino al punto da sborsare sette/otto euro per ammirarla in questo film. Piuttosto rimetto su i dvd di “Closer” e “V per Vendetta”.

Comments are closed.