In questa tornata di elezioni amministrative si registra una notevole impegno dei Liberali della Toscana , che usciti da un impasse legato a  vicende finalmente risolte hanno avviato un proficuo rapporto con i partiti che aderiscono al Terzo Polo, in particolar modo con FLI ed API.
Il Partito Liberale Italiano è presente alle elezioni provinciali di Lucca con la propria Lista in appoggio alla Candidata alla Presidenza della Provincia Giuliana Loris Baudone che è sostenuta anche dalla lista Nuovo Polo per la Provincia di LUCCA e dalla lista civica Donne al Governo.

Guida la Lista quale candidato di punta Rosolino Di Leo, da sempre impegnato in politica nell’area Liberale che accettando con entusiasmo la candidatura ha riacceso il sopito fuoco liberale nella città di Lucca. Con lui sono scesi in campo i candidati lucchesi Cristiano Ricci, Annalisa Bovani, Enrico Antonetti, supportati dalla presenza della intera dirigenza toscana del PLI a voler indicare quanto ai liberali stia a cuore Lucca che è una delle storiche città faro della Toscana.
La presenza di Lucio Mazzia, Alberto Lopez, Ugo Ronchi e Claudio Gentile non è un sinonimo di debolezza ma al contrario di consapevolezza dell ‘importanza della partita che si gioca a Lucca e provincia dove nello scontro tra il candiodato di destra e quello di sinistra, la coalizione che sostiene Giuliana Baudone si pone realmente come elemento di novità e di costruzione del terzo polo in Toscana.

Nelle altre città della Toscana in cui si va al voto Arezzo e Grosseto il Partito liberale è presente con propri candidati. Nella lista Nuovo Polo per AREZZO che sostiene la candidatura a sindaco di Luigi Scatizzi Segretario Provinciale in  carica dell UDC, troviamo la candidatura del nostro Ugo Ronchi, affermato avvocato cassazionista con la passione per la politica. Liberale, fervente la sua attività non solo professionale sui problemi della amministrazione della giustizia e dei diritti dell’imputato.
Nella lista Nuovo polo per Grosseto, che sostiene la candidatura a Sindaco di Mario Lolini, troviamo invece candidato in quota PLI Michele di Iorio, 47 anni, consulente in marketing e comunicazione.

E ultima piccola ma significativa operazione, quella che il vede il PLI e Fli promotori della lista Nuovo Polo per Carmignano che è una cittadina della provincia di Prato che vota col sistema maggioritario in quanto città che ha meno di 15000 abitanti. La lista comune sostiene quale candidat a Sindaco Manuel Carlesi giovane imprenditore e vede candidati per il PLI Claudio Gentile, Alessio Natali, e Selene Biacca e anche qui che il Segretario provinciale di Prato e quello Comunale ABBIANO VOLUTO ESSERE DI SUPPORTO ALLA Candidatura della GIOVANE Selene Biacca  è sintomo di quanto i dirigenti del Pli non abbiano timore di spendere sul territorio il loro impegno, la loro esperienza, e l ‘attaccamento all’idea liberale, per una toscana che si svincoli finalmente dal predominio duopolitsta PDL-PD che sono tra l’altro gli autori della legge elettorale più illiberale mai partorita sulla faccia della terra : quella che ha abolito le preferenze nelle elezioni politiche e regionali, facendo si che Senato, Camera e parlamentini regionali siano composti da nominati e non da eletti.

Con questo spirito vogliamo far tornare a splendere il sole liberale sulla Toscana  e a spingere una nuova primavera di idee che abbiano al centro l’individuo e non la massa.

Claudio Gentile – Responsabile nazionale enti locali PLI

CONDIVIDI