Si avverte la necessità, in primo luogo di rivedere gli obsoleti e circoscritti spazi dei partiti politici e di ridisegnarli attraverso una nuova e più innovativa dinamica sociale, capace di coinvolgere le forze creative e di dar voce alle istanze più avanzate della società, come quelle degli artisti.

Per questo l’espressione “La partita è aperta” sta anche per “Il partito è aperto”, ed assume il valore di un messaggio culturale di apertura e di svecchiamento di un luogo -il partito- che manifesta tutta la sua volontà di rinnovarsi in relazione soprattutto ai mutamenti culturali della società.

In secondo luogo si tratta di una vera e propria “partita aperta”, ossia di un’importante prova amministrativa in corso per la formazione del prossimo governo della città di Cosenza. E poichè il PLI ha dato vita alla Prima Convention cultura, con la quale per tre giorni si è discusso con l’intero corpo sociale per preparare un programma culturale che sarà adottato dal candidato a sindaco del Comune di Cosenza, con questa mostra intende comunicare alla città quanto sia fondamentale, per la sua crescita civile l’apporto degli artisti, che rappresentano il cuore di un popolo e l’anima pulsante, senza la quale ogni” partita”, del presente e del futuro, può ritenersi definitivamente conclusa.

Gli artisti che esporranno non rappresentano dunque una selezione degli artisti cosentini, ma il simbolo di un auspicato riscatto culturale che, senza il contributo dell’arte intesa nella sua più vasta accezione, la città non potrà mai avere.

Vi ricordo, pertanto, l’importante serata di domani. Per la prima volta, a Cosenza e in Italia un programma culturale viene presentato dai cittadini a una formazione politica che si presenta per le elezioni amministrative. E’ il risultato di una Cosenza che ha deciso di cambiare pagina e di esserci nel futuro delle decisioni politico-amministrative che riguarderannono anche la gestione della cultura.

E’ il risultato di tre giorni di intenso dibattito, ovvero della Convention cultura che, tra l’altro, ha rappresentato l’occasione per creare questo gruppo. Il 27 aprile, alle ore 20.00, all’Officina delle arti, P.zza Spirito Santo, via G.Carducci, Cosenza.
Gianfranco Labrosciano

CONDIVIDI